MILANO – “Ritengo necessario che una parte dei 70 mila militari che il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha annunciato in servizio nel periodo di Natale per i controlli sul rispetto delle misure contro il contagio da coronavirus siano impiegati anche per il contrasto della criminalità sui convogli e nelle stazioni. Nei prossimi giorni incontrerò il prefetto di Lecco e, a seguire, gli altri prefetti, per discutere della sicurezza sui treni e nelle stazioni di Trenord”. Lo ha detto nelle scorse ore l’assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato.

Ha proseguito De Corato: “Esprimo apprezzamento per l’arresto effettuato dalla polizia di Stato che ha individuato il terzo complice della rapina ai danni di una guardia giurata avvenuta il 17 novembre a bordo di un treno regionale sulla tratta Milano-Mortara, in provincia di Pavia. Si tratta di un giovane salvadoregno, così come gli altri due arrestati nei giorni scorsi. Il mio ringraziamento va ai poliziotti per l’eccellente lavoro svolto, ma è evidente che esiste un problema di criminalità sui treni che non può essere sottovalutato”. Il tutto commentando l’arresto di un 24enne di El Salvador ritenuto dalla polizia il terzo complice della rapina aggravata in concorso avvenuta lo scorso 17 novembre a bordo di un treno regionale sulla tratta Milano-Mortara.

07122020