COMO – “Ecco le gravi conseguenze di scelte assurde del Governo! L’Esecutivo intervenga subito per rimediare al pasticcio che mette in pericolo il lavoro di migliaia di frontalieri lombardi. Non c’è tempo da perdere”! È la dura presa di posizione del sottosegretario di Regione Lombardia con delega ai Rapporti con il Consiglio regionale, Fabrizio Turba in merito alla notizia dello stop alla circolazione ferroviaria tra Svizzera e Italia dal 10 dicembre a causa del nuovo Dpcm per il coronavirus.

“Ancora una volta – ha rimarcato Turba – il Governo dimostra di non voler tutelare i lombardi e la Lombardia. Le scelte dell’Esecutivo hanno già messo in ginocchio migliaia di attività, creato serie difficoltà a tante famiglie lombarde e fatto chiudere tanti negozi”. “Adesso anche quest’ultima assurdità che danneggia pesantemente tanti frontalieri lombardi; vigileremo affinché si arrivi presto a una soluzione e ci attendiamo una dura presa di posizione anche dai consiglieri regionali di Pd e 5 Stelle”, – ha concluso il sottosegretario.

08122020

3 Commenti

  1. Ci illumini sui vaccini antinfluenzali che probabilmente faranno più danni e sicuramente più vittime della decisione Svizzera

  2. Per come sono messi in Svizzera forse meglio, evitiamo l’aumento di contagi. Tra le altre cose nella maggior parte dei casi i frontalieri vanno o possono andare in macchina. Ma forse meglio urlare d’altro evitando di dover parlare delle vostre di mancanze

Comments are closed.