Home Groane Campagna anti-influenzale, “in Brianza consegnati l’83 per cento dei vaccini”

Campagna anti-influenzale, “in Brianza consegnati l’83 per cento dei vaccini”

281
13

LAZZATE – “I medici di Medicina generale della Provincia di Monza Brianza hanno già ricevuto l’83 per cento delle dosi di vaccino antinfluenzale previste per la popolazione target, tra cui gli ultrasessantacinquenni”. A precisarlo, il consigliere regionale lombardo della Lega Andrea Monti, assessore a Lazzate. Il tutto dopo che il sindaco di Seregno, Alberto Rossi, che nei giorni scorsi aveva parlato di una campagna vaccinale già partita in ritardo e poi interrotta, senza garantire le dosi a tutti i pazienti.

“La campagna, invece, prosegue e i dati sono buoni”, rimarca Monti. “Il sindaco Rossi pensi a non creare inutile allarmismo e non faccia speculazioni politiche. Oltre tutto, i dati di Seregno sono in linea con quelli provinciali. Rossi, piuttosto, collabori con tutte le istituzioni, al di là di bandierine e colori politici, in un momento delicato in cui l’emergenza sanitaria ha messo in difficoltà non solo la Lombardia, ma anche le altre Regioni. Diversamente, sarebbe inqualificabile, come l’assenza del Governo nazionale, al quale spetta la competenza di gestire la pandemia”, chiosa Monti.

11122020

13 Commenti

  1. Consegnati?
    A parte che siete leggermente in ritardo…..
    però avendo richiesto, ieri, il vaccino al mio medico, mi ha risposto che non lo aveva e non mi ha dato alcuna previsioni di quando avrebbe potuto effettuare la vaccinazione.
    La solita sfortuna di essere nel 17% ammesso che anche in provincia di Varese le percentuali siano le stesse.
    Paolo Enrico Colombo

  2. In provincia di VA invece? Da ottobre la risposta è sempre la stessa: “Non ci sono”, “faremo sapere”, “Novembre”, “Dicembre sicuro”… complimenti

  3. Monti che si vanta di una situazione vaccinale deficitaria in ogni aspetto:
    scarsità somministrazioni
    persone in coda da giorni o settimane senza vaccino
    vaccini acquistati anche a 5 volte il costo standard, se non ordini per tempo succede
    partite di farmaci acquistate da enti senza nemmeno i requisiti per poter vendere farmaci
    alcuni lotto privi dell’autorizzazione dell’agenzia del farmaco…

  4. Mah, allora io sono nei pochi sfortunati, il vaccino non c’è in farmacia, ma si può andare a Milano nelle cliniche del gruppo San Donato che te lo fanno per la modica cifra di 70 euro. Monti a volte è meglio stare zitti.

  5. Quindi l’11 dicembre manca ancora quasi 1/5 dei vaccini quando il Ministero aveva caldamente raccomandato di iniziare le vaccinazioni già da ottobre! Il tutto per raggiungere l’obiettivo minimo di copertura, neanche quello ottimale del 95%. E ne va pure fiero!

  6. Monti mi sfugge quale sia il motivo di vanto…il disastro che avete fatto è sotto gli occhi di tutti

  7. Ceriano non è più Brianza ma Calabria, visto il numero di vaccini arrivati.
    Perché non scrivi una lettera a Fontana?

Comments are closed.