SARONNO – Da domenica la Lombardia passa in Zona gialla: resta in vigore molte misure contro la diffusione del coronavirus ma altre si “attenuano”. Il Comune di Rovello Porro ha predisposto un chiaro vademecum, ovviamente valido per qualunque località lombarda.

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza e, come anticipato dal presidente della Regione Attilio Fontana, il passaggio dalla zona arancione alla zona gialla sarà effettivo da domenica 13 dicembre. Ecco cosa cambia:
Spostamenti – Sono consentiti gli spostamenti fra Comuni e fra le regioni (gialle). Resta il divieto di spostamento fra regioni dal 21 al 6 gennaio. Dalle ore 22 alle ore 5 gli spostamenti sono consentiti solo per comprovate esigenze di lavoro, salute e necessità, con autocertificazione.
Bar e ristoranti – Bar, ristoranti, pasticcerie e gelaterie aperti fino alle 18, l’asporto rimane consentito fino alle 22.
Negozi e centri commerciali – Fino al 6 gennaio i negozi al dettaglio possono rimanere aperti fino alle 21. Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi i centri commerciali e gli esercizi commerciali presenti al loro interno, ad eccezione di alimentari, farmacie, tabacchi ed edicole.
Sport – È consentito recarsi presso centri sportivi per svolgere attività sportiva di base, esclusivamente all’aperto. Lo svolgimento dello sport di contatto resta sospeso, tuttavia è consentito svolgere all’aperto e individualmente i relativi allenamenti. Restano sospese le attività di palestre, piscine e centri benessere.
12122020