UBOLDO – L’allarme ieri pomeriggio ad Uboldo, per la presenza di conosciuti nelle vie del paese, e che suonavano alle abitazioni, per chiedere contributi per la Caritas. Ma si trattava di falsi volontari: la notizia è arrivata anche in Comune, da dove sono stati avviati accertamenti tramite la polizia locale. Il giornio prima era stata invece segnalata la presenza di falsi rappresentanti delle forze dell’ordine in via Ceriani.

Non sono casi unicamente “uboldesi”, nei giorni scorsi nella vicina Origgio il Comune aveva messo in guardia i cittadini a fronte di persone che si proponevano con “prodotti anti-covid” e che millantavano anche rapporti di collaborazione con l’Amministrazione civica, tutto falso ovviamente; mentre l’ex municipalizzata Saronno servizi sempre in settimana ha emesso un comunicato per segnalare la presenza di falsi letturisti, che nella città degli amaretti suonavano i campanelli delle case per farsi aprire.

(foto archivio: una pattuglia della polizia locale del comando di Uboldo-Origgio)

12122020

2 Commenti

Comments are closed.