SARONNO – Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza e, come anticipato dal presidente della Regione Attilio Fontana, il passaggio dalla zona arancione alla zona gialla è effettivo da oggi.

Cosa cambia rispetto alle norme che erano in vigore fino a ieri?
Ecco qui l’elenco di cosa è possibile fare

– spostarsi liberamente all’interno del proprio Comune e tra Comuni diversi, tranne che tra le 22 e le 5 del mattino, quando è in vigore il «coprifuoco». Per spostarsi nelle ore notturne occorrono ragioni specifiche (quelle consentite sono lavoro, salute o necessità e urgenza) da certificare con un modulo;

– spostarsi liberamente al di fuori della Regione e andare in un’altra Regione in zona gialla (tranne, come nel caso sopra, tra le 22 e le 5 del mattino). Per spostarsi in una regione in zona arancione o rossa occorrono ragioni specifiche (lavoro, salute, necessità e urgenza) e il modulo di autocertificazione;

– andare al bar, fino alle 18

– andare al ristorante, fino alle 18: dopo quell’ora è consentita la consegna a domicilio, e fino alle 22 è possibile prendere cibo da asporto (che non può essere consumato nelle adiacenze del ristorante);

– andare in un centro commerciale nei giorni feriali: non il sabato, la domenica e nei giorni festivi;

– andare da amici e parenti: il Dpcm non prevede un divieto specifico, ma la raccomandazione è quella di continuare a non andare a visitare persone non conviventi.

4 Commenti

      • Sicuramente non potrà impararlo dal cheerleader di Trump, quello del la mascherina non serve, quello del convegno negazionista in senato… Mi domando che c’entra destra o sinistra, è solo intelligenza è rispetto del prossimo

Comments are closed.