ORIGGIO – Nel pomeriggio di ieri 13 dicembre i carabinieri della tenenza di Bollate hanno arrestato in flagranza di reato per evasione un serbo di 31 anni, residente a Baranzate e che era sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari quale destinatario di un mandato di arresto internazionale emesso dalla Svizzera per reati di truffa, rissa e riciclaggio.

Malgrado cià lo stranieri, nel primo pomeriggio, incurante della misura a cui è sottoposto, si era recato in un agriturismo di Origgio per consumare il pranzo assieme ad altre persone. E’ stato però riconosciuto da un militare della tenenza che era anche lui presente, fuori servizio: il carabinieri ha comunicato  ai colleghi la presenza dell’uomo. La pattuglia sopraggiunto all’agriturismo poco dopo ha fermato il serbo, che non aveva nessuna autorizzazione per uscire di casa. E’ stato quindi arrestato in flagranza di reato, per “evasione”, ed è stato ricondotto nella propria abitazione, nuovamente agli arresti domiciliari. Nella mattinata odierna è stato celebrato il rito direttissimo con il quale è stato convalidato l’arresto. Rimane agli arresti domiciliari.

(foto archivio)

14122020

1 commento

  1. quindi non è cambiato nulla?

    Italia, non sarebbe ora di avere delle Leggi adeguate?

Comments are closed.