CARONNO PERTUSELLA – Caronno Pertusella è l’unico comune del Saronnese che conquista il titolo di Comune riciclone di Legambiente.

Il criterio adottato per far parte della classifica Comuni Ricicloni 2020 è da ricercare nella
frazione indifferenziata, il secco non riciclabile. Per accedere alla graduatoria sono considerati
solo i comuni che, oltre a raggiungere o superare il 65% di raccolta differenziata, hanno conferito meno di 75kg abitante anno di rifiuto secco non riciclabile entrando così a far parte dei Comuni Rifiuti Free.

Nel dettaglio le tabelle di Legambiente raccontano come coi suoi 18.178 abitanti Caronno abbia avuto nel 2019 55,7 chilogrammi di indifferenziato per abitante all’anno. Un dato in crescita rispetto all’anno precedente, 50,2, ma comunque sufficiente ad entrare in classifica con l’86,2% di differenziata.

Niente titolo “riciclone” per le grandi città della provincia Varese, Busto Arizio, Gallarate e la stessa Saronno e questo rende ancora più forte il traguardo caronnese che è la seconda città per grandezza, dopo Cassano Magnago, della classifica.

Questo dato è coerente con il trend registrato da Legambiente Lombardia che, pur molte esperienze virtuose di riciclo, mostra che i capoluoghi di provincia e i centri più estesi hanno ancora molta strada da fare.”Rispetto all’anno scorso cresce in Lombardia il numero dei Comuni Rifiuti Free a livello locale – ha spiegato Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia – Prevenzione, riduzione e recupero di materia sono obiettivi che devono guidare le amministrazioni per andare oltre gli obiettivi europei del pacchetto sull’economia circolare che stabilisce il 55% di riciclo dei materiali al 2025. La Lombardia può e deve alzare ulteriormente l’asticella per cogliere l’opportunità di trasformare sempre di più i rifiuti in risorse»”