SARONNO – Gli alunni della scuola Rodari sono diventati Babbo Natale! Qualche giorno fa alcuni genitori e alcuni bambini, in rappresentanza della scuola Rodari, hanno infatti consegnato in Casa di Marta molti generi alimentari raccolti nelle classi durante l’Avvento, con l’iniziativa del “calendario all’incontrario”: ogni giorno dell’avvento, infatti, a turno le classi hanno portato a scuola vari cibi a lunga conservazione, da poter poi donare alle persone bisognose.

L’occasione della consegna in Casa di Marta è stata propizia per mostrare ai bambini come verrà utilizzato il cibo che hanno raccolto e donato: sono stati infatti accompagnati a visitare prima la sala mensa, dove svolge quotidianamente il servizio l’associazione Amici di Betania, poi l’Emporio della Solidarietà, il supermercato solidale gestito da Cooperativa Intrecci di Caritas Ambrosiana, grazie al quale circa 80 famiglie hanno la possibilità di fare la spesa gratuitamente.

I bambini sono stati coinvolti direttamente, sperimentando la modalità della spesa solidale, che avviene attraverso l’attribuzione di punti alle famiglie, con i quali possono fare la spesa.

“Queste iniziative – spiegano da Casa di Marta – hanno un valore aggiunto, perché non sono solo gesti di solidarietà verso persone e famiglie che vivono situazioni di difficoltà, ma sono anche l’occasione per diffondere una cultura della carità, che rappresenta sicuramente un valore importante in ogni società. Quando poi si riescono a coinvolgere bambini e ragazzi interviene anche un valore educativo che valorizza ancora di più i gesti di solidarietà”.

Questo fine settimana, intanto, si conclude l’iniziativa delle “Scatole di Natale”, che è stata anche questa una grande occasione per coinvolgere i più piccoli nella preparazione di un dono, che verrà poi consegnato a persone bisognose.

2 Commenti

  1. Quanta pubblicità…
    Bambini delle Orsoline da anni raccolgono cibo durante l’avvento per Mensa Betania e altri…

  2. Bravi anche i bambini delle Orsoline. Queste belle iniziative è sempre meglio riportarle. Se è pubblicità ben venga.

Comments are closed.