UBOLDO – Blitz notturno nei plessi scolatici cittadini dove lo scorso fine settimana sono stati rubati dei computer. I ladri sono riusciti ad entrare in entrambi gli istituti di via XX settembre a trovare i computer, caricarli in auto ed allontanarsi. Il blitz è stato scoperto solo la mattina dopo dal personale della scuola elementare e dell’asilo tanto che i piccoli studenti, le insegnanti e i genitori sono dovuti rimanere fuori mentre la protezione civile, allertata dal Comune, svolgeva un intervento di sanificazione necessario perchè, oltre al disordine sono state ritrovate anche delle tracce di sangue.

Nel cuore della notte i ladri sono riusciti ad entrare nel plesso scolastico. Hanno cercato le chiavi dell’aula informatica e sono riusciti a rubare alcuni pc. Non si sa quando, ma probabilmente nel corso dell’effrazione, si sono feriti lasciando diverse tracce di sangue. Del resto la scia inizia proprio dal battente della porta d’ingresso della materna.

Un episodio che ha suscitato molta preoccupazione anche perchè non è la prima volta, nel corso di questo anno scolastico, che nottetempo ladri e vandali “fanno visita ai plessi scolastici”.

(foto dal sito internet dell’istituto scolastico)

4 Commenti

  1. E ……… come sempre nessuno ha visto o sentito, e si che a pochissimi metri ci sono ben tre palazzine, mà ……..

  2. Il drone, le telecamere…. tutta fantascienza, più uomini in strada, polizia carabinieri vigili devono presidiare il territorio non giocare con la tecnologia, serve , ma non si potrà mai sostituire l uomo x determinati servizi. Chi dice il contrario è meglio che cambi mestiere.

  3. Se i ladri “sentono” che un edificio di servizio dello Stato può essere profanato vuol dire che non c è più vera autorevolezza

  4. Questo è un fallimento grazie alla politica buonista, dove i ladri sono più tutelati delle forze dell’ordine, che spesso vengono indagati perchè, a detta di qualche magistrato, usano metodi non conformi.
    Una responsabilità lo ha anche il popolo perbene, che dovrebbe scendere in piazza per manifestare solidarietà a tutte le forze di polizia, e non per sostenere politici ciatroni.
    Fuori la politica, dalla magistratura.

Comments are closed.