SARONNO – Oggi pomeriggio, lunedì 28 dicembre, alla chiesa prepositurale di San Pietro e Paolo di piazza Libertà il funerale al campione di podismo Francangelo Tacchella, cittadino benemerito. C’era per questo anche il gonfalone del Comune con il picchetto d’onore della polizia locale; presente anche il vicesindaco Laura Succi con fascia tricolore e l’assessore comunale allo Sport, Gabriele Musarò.

“Una personalità grande, alta, io mi sono fatto idea che Francangelo non si interessasse molto del modo di pensare comune, di chi lo applaudiva per le sue imprese; sceglieva qualcosa che glii altri trascuravano, facendo tanta fatica, tanta strada. Questo era lui, un uomo controcorrente che non correva dietro alle masse ed alle mode ma seguiva la sua linea – così lo ha ricordato durante il rifo funebre il prevosto, monsignor Armando Cattaneo – Sarebbe stato perfetto in un racconto biblico, nella Bibbia si è sempre movimento”.

Ha proseguito il prevosto: “Così Francangelo ha inteso la vita; come una corsa, un cammino. Una vita che è meglio vivere attivamente, non da rammolliti”.

Franco Tacchella si è spento prima di Natale all’età di 92 anni. Tacchella era noto per la sua passione per la corsa per i grandi risultati ottenuti è stato il primo saronnese a conquistare un record del mondo.

(foto: il funerale di Tacchella in prepositurale e due immagini storiche)

28122020