VARESE – “In una frettolosa diretta Facebook, il governatore Attilio Fontana ha appena presentato la nuova Giunta regionale che guiderà la Lombardia fino al 2023. Un mero elenco di nomi a cui non ha fatto seguito la presentazione di progetto di rilancio ambizioso. L’unica certezza è l’aumento dello strapotere leghista in Lombardia che cala l’asso pigliatutto sulle deleghe fondamentali, soprattutto quelle economiche”. Così il consigliere regionale Pd della provincia di Varese, Samuele Astuti, che critica scelte e modalità del rimpasto della Giunta regionale che ha portato all’estromissione dell’assessore al Welfare, Giulio Gallera. Per Astuti, “il quadro che si sta delineando è chiaro: la Lega sta preparando il terreno per per assorbire le importanti risorse legate al Recovery fund per riversare cospicue mance ai territori “amici”, come già successo nelle ultime sedute di bilancio”.

“La Lombardia e lombardi sono stati umiliati da scelte di partito. Il leader leghista Matteo Salvini decide sulle poltrone e Fontana legge le sue veline, è il suo ufficio stampa. Il consiglio regionale è esautorato da ogni suo ruolo a favore di un punto stampa dove non è esistita la possibilità, per decine di organi d’informazione,  di chiedere conto di decisioni assunte dalle segreterie dei partiti. Il ruolo della presidenza della Lombardia è svilito, insieme a quello della regione, a megafono di un leader di partito che conosce solo l’alfabeto della propaganda. Il rimpastino lombardo, oltre che un’inutile perdita di tempo, sarà indigesto per i lombardi perché in Lombardia non ha fallito una squadra, o solo qualche giocatore in campo. Qui ha fallito un’ideologia sanitaria che ha messo il privato davanti al pubblico, il business prima del servizio. Che Gallera sia stanco è una balla: nella nostra regione è arrivato al capolinea il sistema Lombardia di Formigoni, Maroni e Fontana”, così Massimo De Rosa, capogruppo del Movimento 5 Stelle Lombardia, sulla presentazione della nuova Giunta regionale della Lombardia.

(foto: il consigliere regionale Samuele Astuti del Pd)

08012021

4 Commenti

  1. Come se ci stessero fregando dei soldi da destra a sinistra e uno di voi difende la destra e l’altro la sinistra.

  2. La nuova assessora alle politiche sociali in Lombardia svegliava i clochard con le idropulitrici a Como alle 5 del mattino. Sarebbe questo il reimpasto nella nostra povera Regione? Oltre al fatto che siamo ancor oggi il fanalino di coda per la somministrazione dei vaccini in Italia, e per non dire altro. La Moratti la conosciamo già da tempo. Sarebbe la soluzione?

Comments are closed.