Home Città Cento giorni di Airoldi, Guaglianone: “La nuova Amministrazione non si è ancora...

Cento giorni di Airoldi, Guaglianone: “La nuova Amministrazione non si è ancora vista”

501
16

SARONNO – L’Amministrazione Airoldi ha passato il traguardo dei 100 giorni. Abbiamo pensato a tre domande per gli esponenti della mondo politico saronnese per tracciare un bilancio di questi tre mesi.

Ecco le risponde del capogruppo di Fratelli d’Italia, ed ex assessore Gianpietro Guaglianone.

1. Un bilancio sintetico dei primi 100 giorni di mandato Airoldi?
Come per tutte le amministrazioni da poco insediate è difficile fare un bilancio soprattutto considerando l’emergenza sanitaria in corso. L’impronta di questa amministrazione comunque ancora non c’è. Si è visto chiaramente nell’approvazione del bilancio che non ha modificato gli indirizzi di quello precedente. Non ho visto gli assessori comunicare progetti o attività. Ci sono solo proclami generici del sindaco.

2. Cosa ti ha emozionato in questi 100 giorni, cosa ti è piaciuto e cosa invece bocceresti?
Personalmente mi ha emozionato la proclamazione in consiglio comunale. È la mia prima esperienza da consigliere comunale e iniziare con mascherine, distanziamento, coprifuoco ha creato un clima molto particolare.

Mi è piaciuto la creazione al palaExbo di un punto tamponi che spero sia a regime e venga utilizzato al massimo delle potenzialità.

Non mi è piaciuta la prima azione amministrativa ossia il blocco del concorso pubblico per dirigente nel settore bilancio e cultura. A oggi il comune di Saronno ha solo due dirigenti e questi importantissimi settori sono diretti dal segretario comunale Vittorio Carrara che al 31 gennaio lascerà l’incarico.

Non mi è piaciuto, come a molti, il pacco di Natale da 275.658 euro oneri compresi che in cinque anni verranno spersi per gli addetti stampa.

Non mi è piaciuta la caduta di stile nella gestione della sostituzione di Daniele Etro alla guida della Focris. Comunicare la sostituzione a mezzo stampa è stata una mancanza di stile ed attenzione alle istituzioni e alle persone che non mi aspettavo. Restando in tema non mi piace l’immobilismo nella nomina dei vari cda. Una rivoluzione annunciata che stenta a decollare.

Come consigliere ho fatto presente i problemi che emergono sul fronte sicurezza. Ne ho chiesto notizia direttamente al sindaco ma senza aver risposte… aspetterà gli addetti stampa.

3. Quali le priorità a breve termine e quali i progetti su cui iniziare a lavorare?
Le priorità per la città è un impegno per l’ospedale di Saronno. Ormai abbiamo capito che le intenzioni “bellicose” del periodo elettorale si sono sciolte come neve al sole (tema su cui abbiamo visto uno scivolone del sindaco che almeno a chiesto scusa ai Saronnesi) serve dare risposte concrete a quanto richiesto dal personale ospedaliero anche nel presidio di lunedì che ho avuto modo di vedere in prima persona.

Non dimentichiamo le bonifiche e le aree dismesse che ora andranno progettate. Vorrei che rimanga alta l’attenzione e gli investimenti nelle strutture sportive sono strategiche non solo per la ripresa dell’attività sportiva ma anche come luoghi da utilizzare nei momenti di emergenza come sta succedendo adesso.

16 Commenti

    • Quando si vede la politica come una partita di calcio…e poi se ne pagano le conseguenze!
      Basta guardare che governo abbiamo.

  1. Si decida: prima afferma che questa amministrazione non ha fatto nulla, poi loda l’aver fatto aprire punto tamponi (azione che da sola batte sei mesi di immobilismo fagioliano anche in tema covid).

  2. Dimenticavo scusi: il precedente sindaco quanto spendeva in addetti comunicazione (pagati per non comunicare oltretutto..)?

  3. Dissento ma rispetto la persona.
    Si capisce che fa opposizione in modo diverso ed evita le puerili argomentazioni di altri partiti….
    Collabori con questa Amministrazione e sarà ancora utile alla Città.

  4. la nuova amministrazione non si è ancora vista perché impegnata a rattoppare lo strascico di scelte anti-ambientali e anacronistiche (scelte da anni ’60) che la vecchia amministrazione ha programmato prima di lasciare. Nei primi mesi di una nuova amministrazione non si può fare altro che attendere la fine degli impegni già fissati dall’amministrazione precedente, qui ogni mese si ha una sgradita sorpresa. Non vedo l’ora di vedere un cambio di rotta, come pure più coraggio da parte della nuova amministrazione.

  5. Ma Guaglianone lo sa che l’amministrazione di cui ha fatto parte spendeva ogni anno circa 65.000 euro per la comunicazione e che fa 325.000?

    Com’è che prima gli stava bene e adesso che costa 50.000 euro in meno ai saronnesi no? Mistero.

    • perchè ha parlato a caso… ma loro sono così quando governano fanno spesso disastri quando non governano hanno tutte le soluzioni in tasca. Ma non basta il casino lombardo a riprova?

  6. Mi domando Guaglianone in che città vive!!
    Forse su Marte!
    Forse un po’ di autocritica sul suo operato….Non sarebbe una brutta idea!!

  7. Caro Guaglianone, a Saronno ci sono fior di oculisti, non perda l’occasione.
    Ci sono, peraltro, anche ottimi psichiatri, ci faccia un pensierino.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.