ROMA – La firma del ministro alla Salute, Roberto Speranza, arriverà nelle prossime ore ma il quadro appare ormai chiaro, per quanto riguarda i prossimi “colori” dell’Italia nell’emergenza coronavirus. Come previsto, considerato l’indice Rt dei contagi, la Lombardia da domenica 17 gennaio passa in Zona rossa assieme alla provincia autonoma di Bolzano ed alla Sicilia.

Nove invece le regioni ed aree che passeranno in Zona arancione: si tratta di Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Valle d’Aosta, Liguria, Piemonte, Marche, Umbria, Calabria. Mentre sei aree resteranno in Zona gialla, sono Campania, Sardegna, Molise, Toscana, Basilica e la provincia autonoma di Trento.

“Sono contrario alla zona rossa per la Lombardia. Limitazioni troppo restrittive rispetto all’andamento epidemiologico di questi ultimi giorni. Ho chiesto al ministro Speranza di fare ulteriori controlli sui dati aggiornati” ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, parlando poco fa con i giornalisti a Concorezzo dove si trovava per un evento.

15012021

2 Commenti

  1. Fontana fatti furbo… Con questi parametri la Lombardia sarà’ sempre rossa.. E’ la piu’ popolata, piu’ attiva. Non e’ pensabile applicare le stesse norme alla Lombardia. A meno che non ci sia altro dietro a questa perenne “punizione”. Illuminaci. Grazie

Comments are closed.