Home Città “Caro Comune, aiutami ancora ad andare a prendere le medicine all’ospedale di...

“Caro Comune, aiutami ancora ad andare a prendere le medicine all’ospedale di Busto”

1056
3

SARONNO – “Ho bisogno di andare una volta al mese all’ospedale di Busto Arsizio per dei controlli e per ritirare delle medicine. Fino ad ora mi hanno accompagnato i volontari dell’Auser ma ora i Servizi sociali mi hanno comunitato che devo organizzarmi da solo ma al momento, per motivi di salute ed anche per le difficoltà economiche, non riesco proprio”.

Sono le parole di un 62enne saronnese che ha deciso di rendere pubblica la propria difficoltà nella speranza di trovare una soluzione. “Sono stato ricoverato all’ospedale di Busto Arsizio per diversi mesi per una malattia respiratoria. Non ho avuto il covid anzi sono sempre risultato negativo ai tamponi ma ho diversi problemi di salute per cui mi devo recare una volta al mese all’ospedale bustocco”.

Negli ultimi giorni però è arrivata la notizia che il servizio di trasporto che offriva l’Auser in collaborazione coi Servizi sociali non sarà disponibile per la visita del 15 febbraio: “Mi hanno detto che ho abbastanza autonomia visto che mi muovo a Saronno ma non è così. Posso arrivare fino in farmacia ma non riesco ad andare fino in stazione prendere il treno arrivare a Busto prendere un altro pullman e terminati i controllo fare tutto al contrario. E’ fuori dalla mia portata. Vivo con il redditto di cittadinanza in una casa popolare ma se le mie condizioni me lo consentissero provvederei in autonomia”.

Alla presa di posizione del saronnese rispondono i Servizi sociali: “Nelle ultime settimane è stata realizzata una razionalizzazione del servizio di trasporto organizzato da Auser che ha chiesto di contenerlo alle situazioni più critiche anche per effetto della situazione di emergenza sanitaria in corso”. La scelta di annullare il servizio è dovuto alle condizioni del saronnese: “Il 62enne che ha richiesto il servizio riesce a muoversi per svolgere i propri compiti legati al patto sociale ed ha quindi le possibilità di raggiungere in autonomia anche l’ospedale di Busto Arsizio”

3 Commenti

  1. Dobbiamo sganciarci dalla ASST Valle Olona: tagliano a Saronno e ci obbligano ad andare a Busto (zona nord, la più scomoda per chi arriva dal saronnese, sono tanti km in mezzo al traffico).
    Adesso la Moratti é ad un bivio, o riporta l’ospedale di Saronno com’era qualche anno fa’ o ci sposta nella ASL di Milano che é più vicina e meglio attrezzata di Busto Arsizio.

  2. Nessuno che lavora a busto?
    Gli si potrebbe dare un passaggio.
    Spostare la visita a Saronno?
    Con i mezzi rischierebbe pure di contagiarsi.

    Abbiamo un sistema così rigido che da per scontato che la gente abbia i mezzi e le forze per poter affrontare alcune situazioni ma in realtà non è così.
    Come in questo caso, non si ha il mezzo proprio e i mezzi pubblici in alternativa non sono un’alternativa da un punto di vista fisico perché se sei malato e non hai le forze. Come fai?

Comments are closed.