ORIGGIO – UBOLDO – Primi risultati del pressing del sindaco di Uboldo Luigi Clerici ed di quello di Origgio Evasio Regnicoli sul colosso del commercio online Amazon affinchè presti più attenzione all’impatto che i mezzi usati per le consegne hanno sulla quotidianeità delle due comunità.

Prima di Natale i due primi cittadini hanno incontrati ad Origgio un delegato della multinazionale per invitarla a predersi carico, malgrado i mezzi siano di società esterne, del problema dei furgoni che sostano in città che saturano gli spazi disponibili e finiscono per provocare anche degrado nelle aree di soste, nella zona industriale intorno al magazzino Amazon ma anche ad Uboldo.

Nelle ultime ore Amazon ha reso noto che una delle società driver ha affittato il parcheggio della ex Lazzaroni con l’obiettivo di dare nuovi spazi ai mezzi e dare ossigeno alle aree di sosta dei due comuni. Non solo. E’ stato eseguito a carico della multnazionale una pulizia della zona industriale e le diverse aziende di trasporto hanno sensibilizzato i propri autisti ad evitare di abbandonare rifiuti durante le soste o le attese.

Si tratta comunque di soluzioni tampone anche perchè la richiesa risolutiva dai due sindaci è già arrivata “la realizzazione di un parcheggio multipiano accanto al magazzino di Amazon così da dare uno spazio dedicato ai furgoni”

5 Commenti

  1. Risoluzione proposta dai comuni con la minaccia però di chiamare il prefetto.
    Così si possono gonfiare il petto di aver lottato contro la multinazionale

  2. I furgoni Amazon non si trovano solo nel parcheggio ex Lazzaroni ma, anche nella via Fermi dove risiedo e, posso dire che in fatto di sporcizia, dopo aver segnalato più di due mesi fa, anche al Sig. Sindaco di Uboldo, ad oggi non è cambiato niente, e nessuno ha pulito niente, uno schifo, mascherine e fazzolettini e altro ovunque, prima di cantare quasi vittoria, fate un giro dove questi hanno i parcheggi e, poi commentiamo.

  3. Perfettamente daccordo con il commento dell’uboldese. Uno schifo , uno scempio costante e continuo. La zona fra via per cerro e via caduti della liberazione è costantemente “ingolfata” da mezzi pesanti e furgonicini ( purtoppo a volte anche qualche residente) che sorpassano tutti senza ritegno in una zona residenziale e gremita di vita. Dossi e rotonde servono agli stessi per dare sfogo alle loro abilità di ” piloti estremi ” . Si chiedono più controlli e restrizioni per i sudicioni che stanno “invadendo” le nostre vie.

  4. Ma questi parcheggi dei corrieri Amazon, pagano come tutti gli altri la tassa sui rifiuti ???
    Vediamo se qualche amministratore del comune di Uboldo risponde !!!

  5. Oggi sono passato proprio davanti a questo parcheggio e, non mi sembra.pulito come si legge nell.articolo, se questi sono i risultati del pressing dei sindaci, la maleducazione dei corrieri non ha limiti !!

Comments are closed.