VARESE / BUSTO ARSIZIO / GALLARATE / SARONNO – Continuano ad aumentare i numeri dei positivi a Coronavirus nei grandi centri del Varesotto: Busto Arsizio, Varese, ma anche Tradate e Gallarate, a due cifre, mentre Saronno vede numeri più modesti.
A vedere il maggior numero di contagi è Busto Arsizio, che registra 19 nuovi casi. Poco inferiori di dati di Varese e Gallarate, che vedono, rispettivamente, +17 e +12 nuovi casi.
Saronno, invece, vede +9 nuovi casi.

Ecco i dati dei contagi rilevati da inizio pandemia (tra parentesi i dati dell’altro ieri per un confronto):

Saronno: 2.767 (2.758)

Caronno Pertusella: 1.198 (1.193)

Uboldo 656

Gerenzano: 788

Tradate: 1.272 (1.258)

Varese: 4.761 (4.744)

Busto Arsizio 5.386 (5.367)

Gallarate 3.289 (3.277)

Malnate 1.250 (1.248)

Nel Comasco:

Turate 647

Mozzate 649 (648)

Lomazzo 689 (688)

Appiano Gentile 611

In Brianza:

Limbiate 2.641 (2.627)

Cesano Maderno 2.475 (2.466)

Cogliate 618

Ceriano Laghetto 440 (439)

Lazzate 524 (522)

Misinto 381 (380)

Monza 7.371 (7.355)

Desio 2.725 (2.718)

Seregno 2.726 (2.722)

Lissone 2.807 (2.803)

Brugherio 2.097 (2.087)

Giussano 1.721  (1.714)

Oggi sono stati complessivamente +498 i nuovi casi positivi al coronavirus che si sono registrati oggi fra le province di Varese, +213 (terza peggiore in Lombardia); Como, +141; e Brianza, +144.

Continuano a diminuire i ricoverati nelle terapie intensive (-3) e nei reparti (-65). A fronte di 34.056 tamponi effettuati, sono 1.969 i nuovi positivi (5,7%). I guariti o dimessi sono 1.751. “Come previsto dalle indicazioni del Ministero della Salute,nella voce dei tamponi è inserito anche il dato dei test antigenici” fa sapere Regione Lombardia. I decessi oggi sono stati +58.

La Lombardia (+1969) resta la regione col maggior numero giornaliero di nuovi contagi, seguita ma a distanza dalla Siclia con 1.355 casi, Emilia Romagna con 1.347 ed il Veneto con 1.198.


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

 

Informazioni generali: chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

 

(foto archivio: Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana.)

 

23012021