SARONNO – Da domenica la Lombardia torna nella Zona arancione (dalla rossa) dell’emergenza coronavirus, grazie ad un ridotto indice di “contagiosità”: nella giornata odierna il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà la relativa ordinanza. Cosa cambia per i cittadini?

Spostamenti – Ci si può spostare dalel 5 alle 22 senza autocertificazione, ma solo nel conune dove si risiede o si è domiciliati; ed una volta al giorno è consentita la visita a parenti e amici che abitino nello stesso comune, in massimo 2 persone (più figli minori di 14 anni, o disabili) mentre per andare negli altri comuni resta in vigore la regola delle esigenze lavorative, salute o emergenza mentre rimane in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5.

Negozi – Riaprono anche quelli che non sono di generi di prima necessità ma sono chiusi nei festivi e prefestivi quelli nei centri commerciali. Previsto l’ingresso scaglionato dei clienti.

Bar e ristoranti – Resta il divieto di consumare all’interno o nelle vicinanze. Dalel 5 alle 22 consentito il take away, dalle 18 alle 22 vietata la vendita ai bar. Consegna a domicilio consentita e senza limitazioni di orari.

Scuole – Riaprono in presenza al 100 per cento quelle dell’infanzia, elementari e medie. Si riavviano parzialmente anche le superiori.

Trasporto locale al 50 per cento della capienza.

Aprono i centri sportivi; restano chiusi musei. teatri, cinema, palestre e piscine.

23012021

5 Commenti

    • Oppure ringraziamo chi ha letto male i dati…… Vedremo più avanti chi aveva ragione

      • Gia chiarito, non a caso pochi giorni prima lo stesso Fontana preannunciava la possibilità di entrare in zona rossa visto i dati… Che avrebbero di li a pochi giorni trasmesso all iss

      • 19 regioni dati giusti, Lombardia dati sbagliati… Sarà una cospirazione cattocomunistauropeistiapapista

Comments are closed.