SARONNO – Insulti a sfondo razzista, in coda al supermercato: è capitato ieri pomeriggio ad una ragazza d’origine asiatica, ma saronnese al 100 per cento, che era andata a fare la spesa in un centro commerciale della periferia cittadina, l’Esselunga di via Novara. Mentre era in coda, un altro cliente l’ha apostrofata, prendendosela con lei per la pandemia del coronavirus.

La diretta interessata non si è lasciata minimamente impressionare o intimidire, ed in perfetto italiano gli ha risposto per le rime: vista la mala parata, il maturo sconosciuto si è prontamente dileguato. Non è la prima volta che si verificano episodi di questo genere a Saronno; era già capitato e diverse volte, in particolare nel marzo scorso, quando titolari e commesse, cinesi, di attività del centro erano state insultate quasi fosse loro la “colpa” della pandemia per il coronavirus, che era stato per la prima volta rilevato nella città cinese di Wuhan.

(foto archivio)

24012021

6 Commenti

  1. Quanta ignoranza, inciviltà e maleducazione che c’è in giro. Lo stress della pandemia, poi sta tirando fuori veramente il peggio da alcune persone. Che peccato, dovremmo andare nella direzione opposta.

  2. Veramente una cosa sgradevole. Una volta in coda per pagare la benzina in Svizzera (tedesca) , solo perchè non avevo capito che avevo un altro signore davanti in coda (che sembrava stesse facendo altro), mi sono sentito dare bellamente “Italianish Mafia” con tutti gli altri avventori del benzinaio a ridere. Il mondo va cosi’ ma è brutto.

Comments are closed.