MILANO – Sono revocate da domani, lunedì 25 gennaio, in tutta la Lombardia le misure temporanee di primo livello contro l’inquinamento atmosferico. I valori medi delle concentrazioni di Pm10 registrati ieri infatti sono risultati di molto inferiori al limite di 50 µg/m³ in tutte le province lombarde, compresa Mantova, e si attestano tra 8 e 14 µg/m³. Nei giorni scorsi erano state introdotte misure come l’abbassamento delle temperature del riscaldamento domestico, per ridurre l’inquinamento. Altra misura era stata il divieto di utilizzo delle autovetture di classe fino ad Euro 4 diesel.

Rilevazione quotidiana – I dati sulla qualità dell’aria vengono esaminati ogni giorno, come pure viene data comunicazione in maniera tempestiva della cessazione delle limitazioni temporanee. Come previsto dalla normative, qualora si registrino valori al di sotto della soglia, uniti a previsioni metereologiche con condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti, oppure valori sotto soglia per due giorni consecutivi.

Tanto allarme ha nei giorni scorsi suscitato a Saronno la notizia che la città è risultata fra le più inquinate d’Europa.

(foto archivio: interminabile coda di autovetture in uno dei luoghi più trafficati fra centro e periferia di Saronno, il sottopasso di via I maggio verso piazza Cadorna e l’area della stazione ferroviaria)

24012021

1 commento

  1. Un pó d’acqua e si ritirano misure antinquinamento da parte della regione più inquinata d’Europa….

Comments are closed.