SARONNO – Decine di bicchieri di plastica, qualche bottiglia di birra di vetro in frantumi, gli immancabili pacchetti di sigarette accartocciati con qualche mozzicone schiacciato e persino una bottiglia del liquore saronnese più bevuto al momento.

E’ lo scenario che si è trovato davanti stamattina un papà residente nel quartiere Prealpi che armato di sacco della spazzatura ha raccolto tutti i rifiuti rendendo la zona nuovamente fruibile “in sicurezza” da grandi e piccoli.

“Una bella giornata di sole dopo tanti giorni di pioggia cosa c’è di meglio che passare qualche ora all’aria aperta prima del pranzo della domenica?”.  E’ quello che si è detto un giovane papà saronnese che stamattina ha deciso di trascorre qualche ora nell’area verde di via Toti.

Al suo arrivo perà le panchine erano circondate dai resti di un festino alcolico. Gli ingredienti c’erano tutti: diversi tipi di alcolici (raccontati dalle bottiglie vuote e in alcuni casi anche rotte), bicchieri e qualche sigaretta. Il papà ha raccolto tutto riordinando l’area verde. Tra i residenti che hanno raccontato l’accaduto restano anche diverse perplessità non solo sul degrado che avrebbe dovuto essere risolto della nuove recinzioni ma anceh sull’assembramento notturno avvenuto nell’area verde.

15 Commenti

  1. AIROLDI!!!
    Niente da dire al proposito?
    …. o sta già pensando qualche innovativo programma di “moral suasion” rivolto ai giovani?

    • AIROLDI?
      Dopo 100 giorni di amministrazione AIROLDI si becca la catastrofe di 5 anni di Fagioli, che altro deve fare?

    • Chieda ai predecessori di Airoldi, visto che sui stracciano le vesti per il parchetto della Cascina, riguardo ad utilità delle orrende recinzioni…
      Quanto denaro pubblico buttato al vento!!!

    • Vecio…..polemica inutile….prendi un sacco e pulisci anche tu anzi prendi solo un sacchetto..

    • Egr. Sig. Sindaco Airoldi, riprendo il post qui sopra per chiederle se cortesemente può, con pieno spirito di trasparente comunicazione che da sempre la contraddistingue, informare i cittadini dell’attività svolta dalla polizia locale nei suoi primi 100 giorni da Sindaco con particolare riferimento all’ambito sicurezza.
      La ringrazio moltissimo se attraverso queste pagine potrà soddisfare questa mia richiesta.
      Maria Teresa Viganò

  2. Chi abita vicino alle scuole di via Toti da 40 anni, come me, sono decenni che vede gli esiti di festini notturni. E ne sono passati di Sindaci…

  3. Non credo che c’entri il Sindaco in prima persona… educazione civica dei cittadini, piuttosto! Chi ha fatto festa doveva ripulire e un grazie ,e da imitare nel senso civico, il signore che ha ripulito!
    La cosa pubblica è di tutti!!!! Recinti o no….

  4. È evidente che ci sono degli incivili che devono essere controllati e sanzionati. Compito delle autorità comunali che devono dare ordine di sorveglianza a chi di dovere.
    Una maggiore efficienza è d’obbligo.
    Questo non solo al parco di via Toti ma sul territorio comunale. Sopratutto nelle ore serali e notturne. Paghiamo le tasse anche per questo.

    • Quindi mettiamo una guardia armata davanti ad ognuna delle decine di aree verdi sparse per tutta Saronno? Se vuole pagare il doppio di tasse si può fare!

Comments are closed.