SARONNO – Oggi gli istituti superiori saronnesi sono tornati ad aprire le porte agli studenti. Tra il 50% dei ragazzi che sono tornati a far lezione in presenza anche Claudia Marangi studentessa del quinto anno del liceo Legnani.

Ecco la sua testimonianza di questa giornata decisamente speciale

Questa giornata è stata alquanto stancante perché non ero più abituata ad alzarmi così presto al mattino e ad uscire al freddo per raggiungere la scuola. Prima di arrivare a scuola ero sia preoccupata che emozionata allo stesso tempo, preoccupata perché comunque è difficile riprendere il ritmo di sempre quando non si hanno contatti diretti con professori e compagni per molto tempo ed ormai si è abituati alla comodità della propria casa; emozionata perché pensare di poter finalmente ritornare a scuola ha suscitato in me un barlume di speranza riguardo a tutta questa assurda situazione. In classe la lezione è stata più o meno come quella di sempre con l’unica differenza che eravamo la metà delle persone mentre il resto di noi si trovava a casa a svolgere la lezione online. Per il resto questo primo giorno di scuola è andato abbastanza bene, le norme di sicurezza sono state rispettate ed allo stesso modo anche le pause di dieci minuti al termine di ogni lezione anche se devo ammettere che non mi è dispiaciuto il periodo trascorso a seguire le lezioni online.