VARESE / SARONNO / GALLARATE / BUSTO ARSIZIO – Ieri i casi nei maggiori centri del Varesotto hanno subito un’accelerata: in particolare Varese, Busto Arsizio e Gallarate, tutte a doppia cifra.
Varese sfiora i 40 casi rilevati in un giorno, mentre Busto e Gallarate vedono rispettivamente +13 e +14 nuove unità.
Più moderati i numeri di Saronno: +6.

Ecco i dati dei positivi da inizio pandemia (tra parentesi i dati dell’altro ieri per un confronto):

Saronno: 2.922 (2.916) 

Caronno Pertusella: 1.246 (1.243)

Tradate: 1.388 (1.385)

Varese: 5.107 (5.080)

Busto Arsizio 5.630 (5.617)

Gallarate 3.474 (3.460 )

Malnate 1.319 (1.311)

Nel Comasco:

Turate 666 (664)

Mozzate 696 (694)

Lomazzo 726 (720)

Appiano Gentile 631

In Brianza:

Limbiate  2.737 (2.731)

Cesano Maderno 2.599 (2.590)

Cogliate 634 (633)

Ceriano Laghetto (452)

Lazzate 542 (541)

Misinto (390)

Monza 7.789 (7.754)

Desio 2.823 (2.818)

Seregno 2.878 (2.859)

Lissone 2.952 (2.943)

Brugherio 2.284 (2.260)

Giussano 1.786 (1.783)

 

 

Ancora numeri “importanti” per quanto riguarda la crescita della pandemia nella zona. Oggi nel Varesotto +184 nuovi casi di positività al coronavirus, nel Comasco +177 ed in Brianza +209.

In Lombardia diminuiscono i ricoverati nei reparti (-9), aumentano sensibilmente i pazienti nelle terapie intensive (+6). A fronte di 40.978 tamponi effettuati, sono 2.277 i nuovi positivi (5.5 per cento, in calo dall’altro ieri che era 6.5 per cento del numero dei tamponi effettuati). I guariti e dimessi sono 484.180. Il numero dei decessi  è in crescita rispetto all’altro ieri, +61 (l’altro ieri +47).


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al medico pediatra.

(foto archivio: vacci Pfizer arrivano a Varese)

13022021

2 Commenti

  1. Come mai avevate smesso di fare terrorismo psicologico quando eravamo zona rossa e non davate più le cifre? Ora che siamo zona gialla, magicamente si ricomincia…. se questa è l’informazione obbiettiva

    • Diamo sempre gli stessi dati, ossia quelli forniti dalla Regione. Basta controllare gli articoli precedenti. Saluti

Comments are closed.