MILANO – La Lombardia settimana prossima rimane in Zona gialla: lo ha anticipato questo pomeriggio il governatore Attilio Fontana: “La situazione ghenerale lombarda è moderatamente buona, è evidente che ci sono purtroppo dei focolai per i quali abbiamo purtroppo alcune fasce rosse coma a Bollate, saoprattutto perchè in queste località si sono rilevate delle varianti e quindi sono stati presi questi provvedimenti per evitare che ci possano essere rapide diffusioni”. In Lombardia, dunque, nei prossimi giorni non cambierà niente, dal punto di vista dei provvedimenti presi per l’emergenza coronavirus. In Zona rossa (per ora sino al 24 febbraio) in Lombardia sono oltre Bollate anche la varesotta Viggiù (dove sono stati trovati casi della variante scozzese), Mede nel Pavese e Castrezzato nel Bresciano.

Campania, Emili Romagna e Molise da domenica prossima passano invece in Zona arancione.


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al medico pediatra.

(foto: Attilio Fontana)

1902021

1 commento

  1. Al massimo potrà mettere in zona rossa qualche comune qualora fosse necessario… Adesso che può, visto che a quanto pare durante la prima ondata no poteva… O meglio non sapeva di poterlo fare

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.