LOMAZZO – Nei giorni scorsi la Henkel, azienda produttrice di note marche di detersivi quali Dixan, Perlan o Nelsen, ha annunciato a sorpresa la chiusura dello stabilimento di Lomazzo in provincia di Como. “Si tratta di un fulmine a ciel sereno – afferma Andrea Monti, vicecapogruppo della Lega al Pirellone – che mette a rischio il posto di lavoro di 150 persone tra dipendenti diretti e dell’indotto”. “Non posso che ringraziare l’interessamento alla questione da parte dell’europarlamentare leghista Danilo Lancini, che ha presentato a Bruxelles un’interrogazione su questa vicenda”.

“I motivi della chiusura dello stabilimento – continua Monti – non vanno ricercati in crisi di commesse o di produzione, che ha invece subito un aumento anche nel periodo di pandemia”. “Mi sono attivato – continua il consigliere del Carroccio – affinché Regione Lombardia sia da subito coinvolta nella vicenda, affinché metta in atto tutte le possibili azioni di propria competenza. Dobbiamo intervenire con ogni mezzo per scongiurare la perdita del sito produttivo oltre che salvaguardare i lavoratori e le famiglie coinvolte”.

19022021

6 Commenti

  1. Tante belle parole e passaggio obbligato da vero politico, i privati quando voglio chiudere o spostare lo fanno, posso portarvi l’esempio di un azienda dell’alto varesotto spostata nel basso milanese, con conseguente perdita di posti, tante belle parole riunioni in regione ecc poi hanno fatto quello che hanno voluto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.