SARONNO – Pubblichiamo integralmente l’intervento del consigliere comunale del Pd Simone Galli in merito all’approvazione del protocollo d’intesa tra l’Amministrazione comunale e Ferrovianord per il quale è stata approvata una delibera d’indirizzo nel consiglio comunale di mercoledì.

Intendo innanzi tutto ringraziare i tecnici e i progettisti di Ferrovienord, il Sindaco Airoldi e l’Assessore Merlotti per avere proseguito la proficua interlocuzione e negoziazione con Ferrovienord immediatamente dopo l’insediamento della nuova Amministrazione e la precedente Amministrazione che ha iniziato il percorso che ci ha portato ad approvare il “protocollo di intesa per la riqualificazione della Stazione di Saronno Centro e la riorganizzazione del polo infrastrutturale tecnologico – manutentivo”.

Ferrovienord attuerà sulle aree in proprietà una attività di ammodernamento (non più procrastinabile) per consentire un uso più razionale ed efficiente degli edifici destinati alla manutenzione infrastruttura, alla gestione e controllo della circolazione, impianti elettrici, vigilanza nonché la costruzione di nuovi uffici che connoteranno Saronno sempre di più come “cuore pulsante” dell’Azienda (con evidenti vantaggi sia occupazionali, sia per l’indotto che si potrà venire a creare). Del resto il rapporto della Città con Ferrovienord è molto antico: inizia nel 1879 -anno di inaugurazione della ferrovia Milano – Saronno- da quel momento la Città è cresciuta anche grazie allo sviluppo che la ferrovia ha potuto generare.

Fatte queste doverose premesse intendo esprimere la mia più piena e convinta approvazione verso questo piano per gli evidenti vantaggi che la nostra Città avrà e che intendo brevemente illustrare in questo articolo; benefici per la Città che saranno realizzati a cura e spese di Ferrovienord.

Le opere che verranno realizzate in una prima fase saranno:

-Costruzione di una passerella ciclopedonale che porrà in connessione la via Luini con il Viale ciclopedonale del Santuario andando a ricucire due aree della Città con evidenti benefici specialmente per la popolazione studentesca che potrà raggiungere sia la stazione, sia il centro città in piena sicurezza senza l’attraversamento del sottopasso veicolare di via 1° Maggio

-Realizzazione di un parcheggio lato via Don Griffanti, a servizio della Città e anche dell’utenza pendolare dato il carattere comprensoriale della stazione di Saronno Centro

-Riqualificazione del percorso tra Via Molino e via Carcano, attualmente in stato di degrado e teatro nel recente passato di alcuni episodi di microcriminalità

-Realizzazione di una velostazione “light” che potrà accogliere buona parte dei cicli che attualmente sostano nelle rastrelliere a fronte del fabbricato viaggiatori di Piazza Cadorna

-Installazione di due ascensori lato Piazza Cadorna e Binario 6 con evidenti vantaggi per i cittadini diversamente abili e in generale per tutta la cittadinanza nonchè per gli utenti del servizio ferroviario

-riqualificazione dell’accesso ovest della Stazione (area dove insiste la ex scuola B.Luini)

-trasferimento in nuova ed opportuna sede del museo MILS

-restyling del fabbricato viaggiatori della stazione di Saronno con eliminazione delle parti aggiunte o prefabbricate (lato binari tronchi)

-realizzazione delle barriere fonoassorbenti lato binari tronchi per eliminare le criticità già segnalate in passato dai residenti che affacciano sulla ferrovia

-concessione del sedime ferroviario (ex Saronno Seregno) al Comune per realizzare (a cura dello stesso) la pista ciclopedonale e parco lineare

Desidero inoltre fornire un chiarimento utile a molti cittadini: Ferrovienord è il Gestore Infrastruttura che si occupa della gestione della circolazione ferroviaria e del mantenimento in efficienza della rete; soggetto distinto e autonomo dall’Impresa Ferroviaria (che nel nostro caso è Trenord).

Nell’intervento di ammodernamento del polo tecnologico manutentivo è previsto l’ampliamento dell’officina di manutenzione mezzi ferroviari esistente: detta officina è e sarà al servizio del G.I.

Per concludere sottolineo (come già fatto nel corso della seduta da altri autorevoli colleghi) come ieri sera si sia approvato un atto di indirizzo (per tale ragione una indicazione sommaria): l’approvazione dei progetti definitivi e dettagliati avverrà in una fase successiva in sede di Conferenza di Servizi che sarà avviata da Regione Lombardia e gli altri soggetti interessati.

7 Commenti

  1. Il buongiorno si vede dal mattino……
    Fantastica notizia assessore Galli. Grazie per la sua celere ed esaustiva comunicazione.
    La città di Saronno finalmente farà un salto nel futuro, sarà l’avanguardia delle città all’avanguardia, sarà una città dove anche gli uccelli useranno i treni per spostarsi. Grazie a questi cambiamenti alla rete ferroviaria i treni arriveranno in orario e profumeranno di gelsomino.
    Evviva l’assessore Galli.
    Evviva il PD.
    Evviva la giunta Airoldi.

  2. Tutte opere concordate dalla precedente amministrazione. Mi piacerebbe capire perché rinunciare a 1,5 milioni di euro per pagare una pista ciclabile

Comments are closed.