UBOLDO – Furto di corrente elettrica: aveva collegato l’impianto della sua roulotte, dove temporaneamente viveva, con quello della rete dell’illuminazione pubblica, senz’altro contando sul fatto che nessuno se ne sarebbe accorta. Non è andata così, era stato denunciato ed ora pagherà gli arretrati. Protagonista di questa vicenda un uomo originario della Puglia ma che tre anni fa viveva alla periferia di Uboldo, in un caravan che aveva posteggiato nell’area industriale del paese. Faceva il corriere e si era momentaneamente trasferito al nord per lavoro.

Qualcuno passando aveva notato quegli “strani” cavi ed aveva segnalato la cosa alla polizia locale del comando unificato di Uboldo-Origgio, c’era stato un controllo ed erano intervenuti anche i tecnici della società elettrica; ed era emerso che la roulotte era allacciata abusivamente alla rete pubblica. C’era stata la denuncia ed ora l’iter giudiziario si è definitivamente concluso con l’obbligo, per il pugliese, di risarcire il Comune di Uboldo: il conto è di 300 euro.

(foto archivio)

02032021

2 Commenti

  1. Gli anarchici telos a Saronno nello stabile occupato in via Milano gli attacchi abusivi alla corrente l hanno fatto per anni.

Comments are closed.