Sottozero: il nuovo singolo del rapper saronnese Wazah (ft. Pake)

1116
0

SARONNO – Bastano le oltre 8 mila visualizzazione raccolte in un paio di giorni dall’uscita a raccontare la calda accoglienza del mondo rap al nuovo singolo del saronnese Wazah. S’intitola Sottozero (ft. Pake) ed ha un video girato a Saronno.

Classe 1998 Wazah si avvicina alla musica in giovanissima età quando frequenta lo skate park del quartiere Matteotti, luogo d’incontro per giovani rapper e non che si cimentavano in gare di freestyle. Incuriosito dall’ambiente entra a contatto con varie persone più grandi che ascoltano rap o che facevano rap soprattutto freestyle, tra cui Pake. Così inizia, per gioco o per hobby, a fare freestyle anche lui con i ragazzi più grandi. Dopo 3/4 anni inizia a scrivere le sue prime canzoni “perché sentivo il bisogno di raccontare le mie esperienze, sia positive che negative”. “La musica – ha spiegato – è principalmente una valvola di sfogo e uno strumento per fotografare la vita vera, quello che accade nella nostra città, nel nostro gruppo, quello che facciamo che abbiamo fatto, uno strumento di cronaca”.

Wazah conosce Pake allo skate park, in giovanissima età. Nel corso degli anni le loro strade si sono divise, molti ragazzi in città iniziarono a fare musica e ovviamente come in tutte le discipline gioca un ruolo importante la competizione, Wazah e Pake fanno musica con i rispettivi gruppi e la competizione ha portato a degli attriti e al non vedersi di buon occhio a vicenda.
Ovviamente il tempo risana sempre i rapporti: “Il pezzo nasce appunto per siglare questa unione che c’è tra il nostro gruppo, il gruppo di Pake e degli altri ragazzi“.

Una riunione testimoniata anche dalla genesi di “Sottozero”. La canzone è nata in maniera completamente naturale, è un remix di una canzone che piace particolarmente sia a Wazah sia a Pake. Basti dire che il giorno in cui è uscita la canzone originale di due artisti francesi i due rapper saronnesi hanno sentito la versione strumentale e in un giorno hanno chiuso la traccia e sono andati a Milano a registrarla.

Un pezzo con un cuore assolutamente saronnese: “L’obiettivo principale del pezzo è siglare questa unione tra gruppi di Saronno e far vedere che musicalmente parlando Saronno è forte ed è una città che si può benissimo inserire nel panorama musicale attuale. Non ci sono obiettivi numerici, l’obiettivo principale è proprio far passare questa impronta della nostra città”.