Home Groane Ceriano Laghetto Ceriano Laghetto, il Comune educa a come convivere con Fido

Ceriano Laghetto, il Comune educa a come convivere con Fido

184
2

CERIANO LAGHETTO – L’Amministrazione comunale di Ceriano Laghetto, da sempre attiva nel promuovere le campagne di sensibilizzazione verso gli animali, intende sensibilizzare la cittadinanza per una miglior convivenza con il proprio animale domestico: “Possedere un animale significa non solo prendersene cura, ma anche gestirlo in modo corretto al fine di non recar fastidio o peggio, danno agli altri. A seguito di episodi sempre più frequenti di aggressioni fra animali, l’ultimo dei quali avvenuto proprio in territorio cerianese, si chiede di porre un’attenzione particolare ai cani e alle regole da seguire” rilevano dal Comune.

Proseguono gli amministratori: “La normativa in merito è abbastanza ampia, fra le varie ordinanze, regolamenti, articoli del Codice civile e penale, di particolare rilievo sono alcune recenti sentenze di Cassazione che trattano le conseguenze per i detentori come i dog sitter, e i proprietari di cani che provocano lesioni, danni o morte di un altro animale. Si può infatti andare dal semplice illecito amministrativo di “omessa custodia”, punibile con una sanzione fino a 258 euro sino alla responsabilità penale per uccisione di animali punibile con migliaia di euro o, nei casi in cui la vittima dell’aggressione sia un essere umano, con conseguenze ben peggiori. Di fatto, il principio basilare è che il proprietario di un cane è sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell’animale e risponde, sia civilmente che penalmente, dei danni o lesioni a persone, animali o cose provocati dall’animale stesso, anche se era smarrito o fuggito”.

Di conseguenza, la parola d’ordine per una civile convivenza con gli animali è prevenire, e per farlo, oltre al buonsenso, bisogna osservare alcune regole previste dall’Ordinanza del Ministero della Salute del 6 agosto 2013, la cui validità viene rinnovata di anno in anno:

– L’utilizzo del guinzaglio a una misura non superiore a 1,50 metri durante la conduzione dell’animale, nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, fatte salve le aree per cani individuate dai Comuni.

– Portare una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali (ad esempio: in caso di animale pericoloso o di grossa taglia) o su richiesta delle autorità competenti;

La museruola è obbligatoria nei luoghi pubblici quali attività commerciali, ove consentito l’accesso ai cani, e sui mezzi pubblici.

– Raccogliere le feci, portando con sé gli idonei strumenti per la pulizia della strada.

Si ricorda, a questo proposito che, il nuovo Regolamento di Polizia Urbana di Ceriano Laghetto (in vigore dal 2020) prevede anche l’obbligo di portare con sé una bottiglietta d’acqua, da utilizzare per pulire l’urina eventualmente lasciata sui muri, sulla sede stradale o sui marciapiedi. L’Ordinanza prevede anche di affidare il cane a persone in grado di gestirlo correttamente, acquisire o adottare un cane in modo consapevole, assicurarsi che il cane abbia un comportamento adeguato al contesto in cui vive.

“Basta un impegno davvero minimo – commenta Antonella Imperato, assessore alla Protezione animali (foto) – Pertanto lancio provocatoriamente una sfida: queste poche regole, provate a seguirle!”

03032021

2 Commenti

Comments are closed.