SOLARO – A seguito di recenti evoluzioni e della necessità di aumentare il tasso di vaccinazioni il più possibile come misura di difesa nei confronti dell’epidemia da coronavirus, l’Amministrazione Comunale ha ribadito all’Agenzia di Tutela della Salute (Ats) Metropolitana, quella di competenza per il Comune di Solaro, la disponibilità dei locali dell’ambulatorio di via Abate Pellizzoni, già indicato quale sede per le vaccinazioni antinfluenzali, come possibili spazi da utilizzare anche per la somministrazione del vaccino anticovid19.

Inoltre, sono stati aggiunti all’elenco delle disponibilità altri tre spazi per la somministrazione dei vaccini ai cittadini di Solaro: la sede del centro anziani Maps di via Drizza, la sede del centro anziani Tre Quartieri di piazza Grandi al Villaggio Brollo ed il palazzetto dello sport di corso Berlinguer.

“L’organizzazione delle vaccinazioni è a capo delle Ats – spiega il sindaco Nilde Moretti – per quanto riguarda il Comune di Solaro l’ambito è quello dell’Agenzia Metropolitana. Nelle precedenti riunioni tecniche è stato specificato che si sarebbe provveduto ad eseguire le vaccinazioni solo in punti ospedalieri o similari (ad esempio le Rsa) e quindi non ci sarebbero stati punti vaccinali sul territorio.

Tra le principali motivazioni, è stata presentata la necessità di avere a disposizione celle frigorifere per mantenere il siero per tutto il periodo della complicata procedura. Nonostante questo, ritenendo fondamentale agevolare il più possibile le vaccinazioni, abbiamo voluto ribadire la nostra disponibilità ad ospitare dei punti sul territorio.

La nostra prima scelta è ovviamente ricaduta sull’ambulatorio di via Pellizzoni, già presentato in occasione delle vaccinazioni antinfluenzali. Ma abbiamo indicato anche delle alternative con caratteristiche differenti al fine di agevolare il lavoro organizzativo dell’Ats. Rimaniamo in attesa di eventuali comunicazioni».