SARONNO – Riceviamo la nota diffusa in mattinata dalla lista civica Con Saronno.

Sintesi e condivisione di varie esperienze sono gli ingredienti della “politica del fare” che il gruppo “Con Saronno” nato intorno al presidente del consiglio comunale Pierluigi Gilli si è dato ieri durante una riunione dove è stato costituito un direttivo con l’incarico di raggruppare persone intorno al progetto di ridare una casa politica comune a uomini e donne che credono nella potenzialità di Saronno e dei tanti saronnesi finora impegnati o meno in politica ma che abbiano idee e progetti, pronti per questo a far sentire la propria voce.

Del direttivo insieme al presidente del consiglio comunale Pierluigi Gilli e all’assessore Gabriele Musarò, fanno parte Angelo Leva nominato segretario politico con due vicesegretari Annalisa Renoldi e Cesare Cenedese responsabile della comunicazione Luciano Silighini Garagnani e Marco Caronni responsabile dell’organizzazione, con loro Graziana Casetto e Chiara Volonté membre effettive.

Tra i primi progetti rafforzare la comunicazione coi cittadini su quanto avviene in Comune e Giunta, creare uno spazio aperto dove chiunque possa far ascoltare la propria opinione suggerendo iniziative e progetti da portare in Consiglio. Punto chiave,anche grazie al lavoro dell’assessore Musarò,le politiche giovanili che vedono oggi nello sport e nella scuola i luoghi di massima formazione culturale,sociale e civica

18 Commenti

  1. La sa lunga il Silighini lui con Gilli due statisti la volpe e il gatto (Gennarino)

  2. Il gruppo ha, tra le altre, qualificanti caratteristiche: i componenti non sono professionisti della politica e non dipendono da nessun partito!  Sono persone libere che agiscono esclusivamente per il bene della città e che devono rendere conto solo ai Saronnesi!
    “Ad multos annos”!

    • Si, speraci.
      Passate da pochi mesi le elezioni, già sono ridotti all’osso. Con il ruolo di presidente super partes, sono assenti in consiglio. Temo proprio che non resterà nulla.

      • DISTINZIONE TRA I DIVERSI ANONIMI
        Ritengo ci siano due differenti anonimi. Il primo è l’anonimo, rispettabilissimo, che con toni pacati commenta e argomenta i suoi interventi. Il secondo è l’anonimo che si nasconde per lanciare giudizi “non lusinghieri” nei confronti di qualcuno.
        L’anonimo che qui interviene fa parte del secondo caso. Questo pavido anonimo si permette definire “il nulla” una persona che si comporta sempre con garbo, ha un proprio lavoro,  non vive di politica e si associa con altri per serenamente cercare di dare il proprio contributo per il bene della nostra Saronno!

    • DISTINZIONE TRA I DIVERSI ANONIMI
      Ritengo ci siano due differenti anonimi. Il primo è l’anonimo, rispettabilissimo, che con toni pacati commenta e argomenta i suoi interventi. Il secondo è l’anonimo che si nasconde per lanciare giudizi “non lusinghieri” nei confronti di qualcuno.
      L’anonimo che qui interviene fa parte del secondo caso. Da codardo, definisce “armata Brancaleone” un gruppo di persone che hanno tutte un proprio lavoro, non vivono di politica e si associano per serenamente cercare di dare il proprio contributo per il bene della nostra Saronno!

  3. Comodo farsi eleggere in coalizione con un partito per poi cambiare casacca e magari programma in corsa….

  4. Ahahahahahahahahahahahahahahahahah ha fatto bene Marta a mollarli….avrà sentito odor di Silighini… la punta di diamante di Forza Italia Saronno

  5. Persone nuove e provenienti da varie esperienze. Buono molto il silinghini che ha grinta bene caronni e cenedese penso che si stia facendo largo una bella squadra per intercettare i voti del berlusconismo finito

  6. gli anonimi o pseudonomi vari dovrebbero ricordare che non è sufficiente avere una lingua per parlare. Certamente mettendoci la faccia sarebbero capaci di si tanto alti pensieri ?
    Personalmente nutro dei dubbi!
    Tutto ciò premesso, a quel gruppo di volenterosi, i migliori auguri di buon lavoro; ricordando loro che non sono soli poichè andranno ad allargare il folto numero di coloro che con sacrificio donano il proprio tempo alla comunità cui appartengono.
    Comunque sia sono grato

  7. Più che del nuovo direttivo, vorrei focalizzare l’attenzione dei lettori sulla trasformazione (o meglio conferma) dell’indirizzo politico che la “lista civica” va sempre più rimarcando nell’accogliere simpatizzanti, nostalgici e defenestrati vecchi e nuovi (e lo si intuisce chiaramente dai commentatori) della formazione politica di centro destra di FI e in cui “illustri componenti” ne “furono” e sembra ne “saranno” in futuro “degni rappresentanti”.

    • “Trasformazione, (o meglio conferma)”. .. Almeno si mrtta d’accordo con se stesso…

      • Rilegga più volte la nota, tutti i commenti precedenti il mio, il mio e forse le sarà tutto più chiaro.
        Comunque, visto che le occorre l’aiutino, la soluzione propostale e’ la seguente: La TRASFORMAZIONE ESTERNA dell’indirizzo politico per l’elettore, la CONFERMA INTERNA dell’indirizzo politico per chi bazzica nella lista.
        Come ultima ratio, se no crede al mio dire, chieda conferma direttamente al nuovo direttivo.
        Se trova risposta ai suoi dubbi, bene, se ancora non convinto, torni pure che riproviamo nuovamente.

        • con uno che è ONNISCIENTE, getto la spugna: non La disturberò più nel Suo mondo di rarefatta perfezione. Purtroppo non so usare il turibolo, sennò La incenserei per la sublime autorevolezza: se lo merita tra gli applausi.

  8. Ho di molto apprezzato il suo panegirico.
    Lieto di averla conosciuta.
    Grazie.

Comments are closed.