BUSTO ARSIZIO / CARONNO PERTUSELLA – Giornata di contagi diffusi ovunque, quella di ieri. Un martedì che ha segnalato un trend in salita rispetto al weekend scorso. In particolar modo, Busto Arsizio si è ancora una volta distinta per l’alto numero di contagi: 77 in un giorno. Anche Caronno Pertusella vede un’accelerata, segnalando +17 nuovi positivi.
In doppia cifra anche Saronno (+11), Cesano Maderno (+23) e Tradate (+14).

Ecco i contagi totali registrati da inizio pandemia (tra parentesi i dati dell’altro ieri per un confronto):

Saronno: 3.123 (3.112)

Caronno Pertusella: 1.400 (1.383)

Gerenzano: 861 (857)

Tradate: 1.478 (1.464)

Varese: 5.553 (5.512)

Busto Arsizio 6.242 (6.165)

Gallarate 3.842 (3.804)

Malnate 1.455 (1.445)

Nel Comasco:

Turate 710 (707)

Mozzate 740 (736) 

Lomazzo 819 (811)

In Brianza:

Limbiate 2.966 (2.962)

Cesano Maderno 2.972 (2.949)

Cogliate 688 (685)

Ceriano Laghetto  (467)

Lazzate 599 (594) 

Misinto 420 (418)

Monza 8.732 (8.703)

Desio 3.192 (3.183)

Seregno 3.126 (3.118)

Lissone 3.312 (3.302)

Brugherio 2.615 (2.596)

Giussano 1.961 (1.950)

 

Nuovi casi anche a Saronno e Tradate. Nelle Groane nuovi casi fra Limbiate, Cesano Maderno ma pure nelle piccole Misinto, Cogliate e Lazzate. Nuovi casi anche a Turate, Lomazzo e Mozzate.

In provincia, da brivido il balzo in avanti del Varesotto +563 casi, terzo maggior incremento fra le province lombarde dietro il Milanese (+1.056) ed il Bresciano (+729). Calano di poco i dati della Brianza (oggi +267) e sale il Comasco, +313.

A fronte di 47.619 tamponi effettuatisono 4.084 i nuovi positivi (8.5 per cento dei tamponi eseguiti; l’altro ieri era stata del 10 per cento ma ne erano stati eseguiti molti meno). I guariti e dimessi sono 1.807. Ieri i decessi in Lombardia sono stati +63 (ieri erano stati 52).


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitari.

Informazioni generali: chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al medico pediatra.

(in foto: le vaccinazioni di massa a Milano)

10032021