VARESE – “Chiamate dirette agli over 80 per rimediare alle disfunzioni del portale ma la Lega dice no. E’ quanto accade  al Consiglio di rappresentanza dei cinque sindaci dell’Ats  Insubria che aveva proposto di seguire l’esempio dell’Asst Lariana che,  per rimediare alle disfunzioni del portale di prenotazione attivato da Aria, aveva  deciso di chiamare direttamente al telefono gli over 80 della zona medio Lario, una delle più colpite dalla pandemia. Su 4 sindaci  presenti tre hanno votato si, solo uno, il sindaco di Tradate, il presidente del Consiglio di rappresentanza, ha votato no e questo per non mettere troppo in evidenza le gravi inefficienze di Regione Lombardia”. Lo afferma, in una nota, il Partito democratico.

“Abbiamo votato a favore di questa soluzione- afferma il sindaco di Somma Lombardo, Stefano Bellaria- perché è importante non perdere tempo e vaccinare quanto prima i soggetti più fragili, a partire dagli over 80. Dobbiamo mettere in campo tutte le azioni possibili  per accelerare la campagna vaccinale e salvare vite umane”. “I lombardi – attacca il consigliere regionale e capo-delegazione del Pd in Commissione sanità, Samuele Astuti – sono stufi dell’incapacità della Regione. Sono stufi di subire inefficienze nel momento più drammatico della loro storia. Ma quel che più non possono sopportare è che  persino i sindaci, di matrice leghista, antepongano agli interessi della comunità quelli del loro partito.  Io sono stato presidente del Consiglio di  rappresentanza dei sindaci e non mi sarei mai neppure immaginato , in un simile momento,  di votare contro un provvedimento  che cerca di mettere una pezza agli errori della giunta regionale. Il bene di una comunità, già duramente provata  dalla pandenia viene prima di tutto. Sembra ovvio ma per la Lega evidentemente non lo è”.

10032021

3 Commenti

  1. ALL’ ANONIMO CHE STRILLA “AIROLDI!!!” : ADESSO È IL MOMENTO DI URLARE “REGIONE!!!”
    Il solito anonimo dira’ qualcosa relativamente a questo articolo?
    Lo spavaldo “libero pensatore” di Saronno si trasforma in “silenzioso suddito” nei confronti del governo regionale?
    Forse a Saronno l’anonimo urlatore se la prende con chi ha vinto, mentre in Regione governano i suoi “amici” e tace?
    L’ anonimo urlatore non ha proprio nulla da dire sulla gestione regionale della pandemia e delle vaccinazioni?
    Questa la “doppia personalità” dell’anonimo: “libero pensatore” a Saronno e “silenzioso suddito” in Regione?

  2. La lega protegge una gestione penosa messa in atto da Regione, oh che sciocco dimenticavo sono loro.

  3. La lega protegge una gestione penosa messa in atto da Regione, oh che sciocco dimenticavo sono loro!

Comments are closed.