SARONNO – Dubbi sull’opportunità di investire ingenti fondi per il recupero del solo cortile di Palazzo Visconti, interrogativi sul perchè il progetto non sia stato condiviso in commissione e soprattutto l’invito ad occuparsi anche di altre zone della città come l’ex tiro a segno. Sono questi i contenuti della nota condivisa da Claudio Sala ed Angelo Veronesi rispettivamente segretario e vice della Lega saronnese.

Si parte da un excursus sulle scelte dell’Amministrazione a trazione leghista relative a palazzo Visconti: “L’idea di recuperare il cortile di Palazzo Visconti era già stata portata dal consigliere leghista Claudio Sala all’ex assessore ai lavori pubblici ed agli uffici competenti, ben quattro anni fa. Purtroppo le verifiche eseguite all’epoca, non lasciarono molto spazio alla concretezza della realizzazione del progetto, in quanto il grave stato di abbandono dell’edificio avrebbe inficiato sulle misure da adottare per mettere in sicurezza l’utilizzo del cortile interno. Nello specifico, per rendere agibile la superficie di utilizzo, si sarebbero dovuti transennare i muri perimetrali con una distanza minima di un paio di metri dalle gronde, che risultavano pericolanti e con il rischio di caduta di calcinacci. Di conseguenza questa condizione di messa in sicurezza, avrebbe ridotto notevolmente la superficie di utilizzo del cortile stesso. Inoltre bisognava prevedere un valido piano di evacuazione con relative vie di fuga. Altra questione da affrontare era la pavimentazione dell’area, che risultava essere sconnessa e ammalorata e che quindi avrebbe dovuto subire un intervento di livellamento per evitare inciampi. La spesa stimata al tempo per una sistemazione del cortile era di circa 200 mila euro. Avevamo ritenuto la spesa del tutto fuori scala per un Comune che aveva bisogno di investire negli edifici scolastici, pertanto preferimmo investire questa cifra negli edifici scolastici piuttosto che nel Palazzo Visconti”.

Sala e Veronesi passano poi all’attualità con le scelte dell’Amministrazione Airoldi: “Oggi le cose sono cambiate e la Regione consente di accedere ad un bando di rigenerazione urbana che prevede il recupero anche di edifici pubblici in disuso. L’investimento minimo previsto per ciascuna istanza di contributo è di 100 mila euro, Iva compresa. Il contributo massimo concedibile per beneficiario singolo o in forma associata è di 500 mila euro, Iva compresa. L’amministrazione sostiene che siano necessari 565 mila euro per mettere in sicurezza il cortile e poco altro di Palazzo Visconti”.

“Ci piacerebbe – affondano i due leghisti – conoscere maggiormente il progetto in questione, ma l’amministrazione ha deciso di non convocare le commissioni, mantenendo tutto segreto. Non possiamo che sperare che arrivino investimenti a Saronno, ma ci sia consentito di dubitare sulla reale necessità amministrativa di sistemare il solo cortile di Palazzo Visconti, lasciando tutto il resto nel degrado, non avendo soldi per sistemare, né un progetto per rivitalizzare il Palazzo”.

Non manca una proposta alternativa: “Il Comune possiede altre aree dove sarebbe più importante prevedere di spendere soldi per la rigenerazione urbana per creare nuovi posti di lavoro. In particolare noi avevamo previsto di convertire l’area ex Tiro a segno di via Varese in una nuova zona industriale. Ci permettiamo di suggerire di investire i soldi regionali per la rigenerazione urbana anche in questa area per prevedere l’insediamento di imprese che possano produrre posti di lavoro per i saronnesi”. 

(foto archivio)

12032021

20 Commenti

  1. hanno avuto 5 anni per occuparsi sia di palazzo visconti che dell’ex tiro a segno (e molto altro).
    invece hanno speso 400.000 euro dei saronnesi per la salamella all’area feste.
    e adesso rosicano.
    penoso

  2. Nell’area ex Tiro a segno il Sala e il Veronesi hanno previsto il solito supermercato. Giusto per capire.

  3. Quando la volpe NON E’ CAPACE di arrivare all’uva dice che è acerba … o che le piace un altro frutto.

  4. Rosicano rosicano….
    Se voi al posto di buttare 1 milione per il campo della salamella abbandonata…

  5. Al solito non ho capito, se si spendono soldi per ristrutturare il cortile di palazzo Visconti sono soldi sottratti per le scuole, se si investe un milione di euro per l’area feste, come previsto dal vecchio sindaco, sono soldi ben spesi?

  6. Cultura NO Cemento SI.
    La Cultura, l’Architettura di pregio, c’è già abbandonata al degrado da decenni…adesso c’è una opportunità… un inizio di recupero che parte dal cortile. Ricordo che Palazzo Visconti era la la casa delle associazioni cittadine – in un periodo felice – che hanno dovuto emigrare e soggiornare in altri spazi (neppure troppo degni) erranti e profughe….
    Una ricchezza immensa per la Città che merita ogni sforzo.
    Ma no riprendiamo un’area abbandonata periferica per un’area industriale ….Per quali industrie ????? Il lavoro non si inventa creando una spazio ma creando attrattività ed interesse per una Città che adesso conta già troppe macerie ed aree abbandonate. Dove peraltro si è infilata ed ha proliferato quella criminalità che avevate tanto in animo di contrastare. Con tanto insuccesso.
    Iniziate a pronunciare la parola CAMBIAMENTO perchè al contrario tutto rimarrà fermo e stagnante come prima come preannunciano infauste queste sterili e pretestuose critiche/polemiche.

  7. Area ex tiro a segno: perchè non lo avete fatto in 5 anni? Stavate cercando di farci un ennesimo supermercato con area commerciale annessa ma è andata male??

  8. Se c’era anche il vostro milione buttato in area feste del nulla si faceva di piu’.
    Ma si sa voi al posto di rigenerare Saronno, preferite far costruire palazzoni per la gioia dei cementificatori.

  9. Accidenti..parlano quelli che negli scorsi cinque anni hanno affossato tutte le commissioni.

  10. Ma per favore… avete buttato migliaia di euro per l’area feste e venite a fare le pulci a chi pensa alla ristrutturazione di palazzo Visconti e vi lamentate perché si sprenderebbero 65 mila euro di soldi pubblici in più rispetto al bando.
    Per quanto riguarda il tiro a segno, se l’unica idea che avete è quella di fare altre colate di cemento, siete messi proprio male.

  11. siete patetici. avete dormito per cinque anni e vi rode che questa amministrazioni lavori vermanete per il bene della nostra città. parlate di commissioni quando voi le avete snobbate bellamente facendo solo disastri

  12. La Lega e Palazzo Visconti: la volpe e l’uva.
    Non prendetevela: qualcuno riesce a fare quello che voi non siete riusciti a fare.

  13. Cominciamo a dire che la giunta Fagioli ha letteralmente buttato soldi per una area festa che non interessa proprio nessuno e continuiamo col dire che nell’area ex tiro a segno era previsto un altro inutile supermercato.
    Detto questo l’aprire quel cortile è importante perché oggi è diventato qualcosa di inesistente. I miei figli di vent’anni non sanno nemmeno cos’è, com’è. Non sanno che al di là di quei muri c’è un pezzo di Saronno. Aprire quella parte di Saronno e strapparla ai “non luoghi” è la via per far pensare il futuro di questo bene comune.

Comments are closed.