SARONNO – “Vaccinate i nostri genitori e i pazienti fragili il prima possibile date l’opportunità a chi se ne prende cura di farlo al meglio e con la necessaria serenità soprattutto per le patologie più gravi”.

E’ l’appello che arriva da tre fratelli infermieri che hanno scritto all’Asst Valle Olona per chiedere aiuto per i propri genitori, soprattutto il padre che lotta contro una grave forma tumorale, in modo da permettere ai figli di accudirli in sicurezza. I fratelli operano nel settore sanitario a contatto con il virus e temono di essere portatori del contagio.

“Siamo molto legati a nostro padre che sta lottando contro la sua malattia con forza. Ha fatto tanto per noi nella sua vita e ora vorremmo noi fare il massimo per lui – esorisce la figlia – Noi siamo stati vaccinati ma per lui il rischio è molto alto”.

Per questo i figli hanno scritto l’Asst Valle Olona per chiedere un aiuto per i genitori che vivono a Saronno e che comunque rietrano nelle categorie fragili per le malattie da cui sono affetti. “Anche i loro medici si sono espressi a favore di una vaccinazione urgente”.

“Non vogliamo prevaricare o passare avanti a qualcuno – precisa con semplicità l’infermiera – io ho lavorato anche nei reparti covid negli ultimi mesi. Vorrei continuare a fare il mio lavoro potendo però anche accudire mio padre senza preoccupazione. Vorrei restituire a lui quel grande amore con cui mi ha cresciuta”.

Quello dei fratelli vuole essere un appello più generale: “Ci sono persone che lottano contro malattie difficile vaccinarle appena possibile permette di metterle al sicuro e da la possibilità a chi li accudisce di farlo con più serenità e meno apprensione”.

1 commento

  1. Non siete gli unici!!! Situazione identica, bisogna seguire le file con pazienza…

Comments are closed.