TURATE / MOZZATE / LOMAZZO – Undici nuovi contagi rilevati nella giornata di oggi nella bassa comasca. Mozzate e Lomazzo vedono incrementi lievi, segnalando rispettivamente +1 e +2 nuovi casi positivi. Accelerata, invece, per Turate, che conta otto nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore.

Ecco i contagi rilevati da inizio pandemia (tra parentesi i numeri di ieri per un confronto):

Turate 747 (739)

Mozzate 751 (750)

Lomazzo 839 (837)

 

“Solito” balzo del martedì per il dato dei nuovi contagi da coronavirus nel Varesotto. Ormai è nella prassi, una discesa il lunedì e poi una impennata il giorno seguente, probabilmente legate all’immissione di dati inerenti anche il fine settimana. E comunque oggi in provincia di Varese sono stati registrati ben +677 casi, secondo dato peggiore della Lombardia dopo Milano. Nel Comasco +395 ed in Brianza +308.

In territorio lombardo a fronte di 49.068 tamponi effettuati, sono 4.235 i nuovi positivi (8.6 per cento dei tamponi effettuati; ieri 10.1 per cento). I guariti e dimessi sono 1.541. I decessi oggi in Lombardia sono stati +81 (ieri erano stati +79).


Vuoi restare aggiornato sui dati della pandemia, sui divieti e sulle novità? Iscriviti al canale Telegram ilSaronno covid https://t.me/ilsaronnocovid

Dall’inizio della pandemia abbiamo sempre diffuso i dati relativi al contagio forniti dalle fonti ufficiale. Regione Lombardia diffonde quotidianamente un bollettino coi i dati relativi ai nuovi positivi emersi dall’elaborazione dei tamponi. Vengono conteggiati esclusivamente coloro che risultano positivi per la prima volta. Riportiamo il totale da inizio pandemia e la variazione giornaliera. Altri dati vengono forniti dai sindaci che hanno a disposizione i dati forniti dall’Ats nel cruscotto a loro dedicato. In questo caso oltre ai positivi ci sono anche i decessi, i guariti e in alcuni casi la fascia d’età.

Per informazioni generali sul Covid chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al medico pediatra.

(foto: i volontari della Croce Rossa di Lomazzo)

16032021