SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Enrico Cantù assicurazioni in merito alla donazione all’associazione “Quelli che … con Luca onlus”.

“8.692€ è la cifra che un euro alla volta abbiamo raccolto nel corso del 2020 e donato, mese dopo mese, a “Quelli che … con Luca onlus”, l’associazione fondata da Papao (come si definisce lui) Andrea nel 2011, quando suo figlio Luca, nonostante una lunga battaglia fatta di determinazione e sorrisi, medici capacissimi e tantissimi amici, viene sconfitto da una grave forma di leucemia mieloide acuta.

I bambini che non rispondono alla chemioterapia vedono nel trapianto di midollo osseo una seconda possibilità di guarigione. Più correttamente però dovremmo parlare di trapianto di cellule staminali ematopoietiche (Cse) per intendere non solo il trapianto di midollo osseo, ma anche quello di cellule del sangue periferico e quello di cordone ombelicale. Il trapianto, ossia la sostituzione di un organo irrimediabilmente ammalato con un altro proveniente da un soggetto sano, sfrutta la capacità delle CSE di differenziarsi nei diversi elementi del sangue (appunto globuli bianchi, globuli rossi, piastrine): la Cse è infatti una cellula non ancora differenziata, pluripotente, capostipite di tutti gli elementi fondamentali del sangue e anche di alcune cellule in altri tessuti, in grado di proliferare e di differenziarsi, dando origine agli elementi maturi sani.Negli ultimi decenni sono stati conseguiti notevoli progressi nella terapia della leucemia infantile. Infatti, se negli anni ’70 nessun bambino guariva, ai giorni nostri la sopravvivenza media si attesta intorno all’80%. Ora la sfida è raggiungere il 100% di guarigioni perché “Dalla leucemia infantile si deve guarire! Ecco perché ho voluto fondare “quelli che…con LUCA onlus” (Andrea Ciccioni).

Abbiamo conosciuto Andrea Ciccioni a fine del 2019, siamo rimasti subito conquistati dalla sua storia, dal suo coraggio, dalla sua determinazione e dalla sua voglia di combattere. Abbiamo sposato la sua causa immediatamente decidendo di sostenere un evento in programma, ma volevamo che il nostro aiuto potesse essere continuo nel tempo, così, da quel giorno, abbiamo deciso di devolvere un euro per ogni polizza auto fatta o rinnovata in una delle nostre 11 sedi. “La nostra è una professione con un grandissimo valore sociale – commenta l’agente generale Enrico Cantù – risolviamo problematiche e rispondiamo ad esigenze permettendo così ai nostri clienti di vivere serenamente. Aggiungere a questo aspetto, insito nel nostro lavoro, anche la possibilità di dare un contributo alla ricerca e di permettere a tanti bambini di avere una speranza in più per il futuro, è per noi fonte di grande orgoglio. Ho deciso di rinnovare il sostegno all’associazione anche per il 2021; sperando che tante persone vengano sensibilizzate e che decidano di sostenere attraverso di noi o in modo autonomo questa importantissima causa”