SARONNO – Ancora una giornata di super lavoro al pronto soccorso dell’ospedale di Saronno, per tanti arrivi di pazienti ed ambulanze sin dalla mattinata; ad un certo punto si è riempito lo spazio triage ed alcuni autolettighe hanno dovuto attendere nel vialetto.

Alle 15.30 odierne il pronto soccorso del nosocomio di piazza Borella era indicato dal coordimanento regionale, come ieri, nella categoria di quelli “sovraffollati”. Presenti 33 pazienti (non solo covid, e dei quali 4 in codice rosso, il più grave); di essi 27 in trattamento da parte dei sanitari e 6 (meno gravi) in attesa.

Secondo gli ultimi dati disponibili, dell’altro ieri. Asst Valle Olona, che gestisce il nosocomio saronnese, aveva fornito i dati suoi ricoveri covid, a lunedì i ricoverati erano 77, dei quali 13 con casco Cpap per problemi respiratori seri.


Vuoi restare aggiornato sui dati della pandemia, sui divieti e sulle novità? Iscriviti al canale Telegram ilSaronno covid https://t.me/ilsaronnocovid

Dall’inizio della pandemia abbiamo sempre diffuso i dati relativi al contagio forniti dalle fonti ufficiale. Regione Lombardia diffonde quotidianamente un bollettino coi i dati relativi ai nuovi positivi emersi dall’elaborazione dei tamponi. Vengono conteggiati esclusivamente coloro che risultano positivi per la prima volta. Riportiamo il totale da inizio pandemia e la variazione giornaliera. Altri dati vengono forniti dai sindaci che hanno a disposizione i dati forniti dall’Ats nel cruscotto a loro dedicato. In questo caso oltre ai positivi ci sono anche i decessi, i guariti e in alcuni casi la fascia d’età.

Per informazioni generali sul Covid chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al medico pediatra.

31032021

4 Commenti

  1. E intanto gli anestesisti diminuiscono, il personale lo massacrano con turni irragionevoli.
    La Regione promette…. parole parole, intanto i milioni che danno ai privati, quelli ci sono.

  2. Agli infermieri e dottori e personale tutto ospedale di Saronno bisognerebbe dare un premio per L abnegazione al lavoro e al prossimo a dispetto delle continue prese in giro da parte della politica

  3. Da un lato il personale dell’ospedale di Saronno che si fa in quattro per dare dei servizi all’altezza e dall’altra ASST Valle Olona, ATS Insubria e Regione Lombardia che prendono e perdono tempo.
    Il problema é che lo stipendio più alto i contribuenti lo pagano agli amministratori di ASST/ATS/Regione e non a chi viene sottoposto a turni massacranti in ospedale.
    Cari politici, o vi date una mossa o un’uragano vi spazzerà alle prossime elezioni.

Comments are closed.