SOLARO – A seguito dell’aumento dei casi di coronavirus nonostante il perdurare delle restrizioni, il Comune di Solaro ha deciso di rinviare al mese di maggio la distribuzione massiva dei sacchetti per la raccolta differenziata inizialmente prevista, anche sul calendario ecologico, per il mese di aprile.

Come per gli anni scorsi, la fornitura sarà consegnata unicamente ai cittadini in regola con la Tari e alle sole utenze corrispondenti ad abitazioni abitate, non sfitte o vuote.
Per tutti i nuclei familiari composti esclusivamente da cittadini Over 80 la distribuzione avverrà sabato 10 e sabato 17 aprile direttamente a domicilio grazie all’apporto dei volontari del servizio spesa e farmaci del Comune opportunamente identificabili da tesserino di riconoscimento.

Per quanto riguarda le altre utenze private, le commerciali e produttive, a partire dal mese di maggio e come lo scorso anno, saranno previsti giorni scaglionati in base al sistema delle decadi di nascita relative a chi si presenta per il ritiro purché maggiorenne:

• per il centro, con punto di ritiro ubicato nella sala Blu della villa comunale in via Mazzini.
• per Villaggio Brollo il punto di ritiro sarà il centro anziani Tre Quartieri di piazza Grandi, saranno definiti tre giorni di distribuzione;
• per Cascina Emanuela il punto di ritiro sarà il centro civico della Frazione con un giorno dedicato;
• Ci saranno inoltre due giorni aggiuntivi dedicati ai residenti del quartiere San Pietro con punto di ritiro al centro civico di via Carlo Porta.

I giorni saranno lunedì, venerdì e sabato pomeriggio, dalle 15 alle 19, in date ancora da definire in base all’andamento dell’epidemia e che verranno comunicate in seguito;

Come lo scorso anno, la fornitura per le unità abitative sarà composta da un rotolo per la frazione secca, un rotolo per la plastica e un rotolo per l’umido; per le attività commerciali e produttive: un rotolo per la frazione secca e un rotolo per la plastica.

Per quanto riguarda il ritiro, sarà possibile ricevere la fornitura anche per parenti o vicini di casa mostrando la tessera sanitaria a titolo di delega.
I cittadini saranno invitati a seguire le indicazioni che troveranno in loco, mantenere le distanze di sicurezza e rispettare ordinatamente l’attesa per il ritiro.

“Abbiamo deciso – spiegano il sindaco Nilde Moretti ed il consigliere delegato all’ecologia Greta Volpi – di prenderci un cuscinetto di un mese rispetto ai piani iniziali per evitare disagi alla cittadinanza in un momento in cui l’andamento dell’epidemia è instabile ed in cui le norme sono ancora piuttosto restrittive, garantendo in ogni caso la distribuzione ai nuclei familiari composti esclusivamente da cittadini Over 80 direttamente a domicilio grazie al prezioso lavoro dei nostri volontari.
Nel momento in cui sarà possibile consegnare la dotazione per la raccolta differenziata al resto della cittadinanza, chiediamo di essere disponibili con famigliari e vicini di casa delegando laddove possibile la consegna ad una sola persona in modo da ridurre le tempistiche e il volume di cittadini nei punti di ritiro”.