SARONNO – Stamattina il sindaco Augusto Airoldi e l’intera Giunta hanno guidato il sopralluogo all’hub vaccinale di Saronno allestito nelle ultime settimane nell’ex scuola Pizzigoni. Prtesenti anche una delegazione di medici di famiglia che opereranno nell’hub e i dipendenti comunali che hanno seguito il progetto con Miro Fresc in rappresentanza di Saronno Amica. QUI LA DIRETTA DE ILSARONNO

Ecco le cose essenziali “da sapere”

IL PERCORSO
Il primo check sarà al cancello d’ingresso dove sarà misurata la temperatura e sarà accertato non solo che la persona abbia la prenotazione ma che questa non sia più di 15 minuti dopo. “E’ una raccomandazione che facciamo a tutti – ha esordito il sindaco – non arrivate troppo presto. Non serve e per altro crea problemi”. Si prosegue lungo le transenne fino all’entrata principale (quella con la tettoia) qui ci sarà un primo punto di accoglienza per accertare che tutti abbiano la documentazione: “Portarla già compilata velocizzerà le producedure”. Quindi si attenderà lungo il corridoio del piano terra o dentro la palestra dove sono stati allestite le 5 linee ossia 5 spazi vaccinali.

LA MOSTRA TRA LE PRIMULE IN ATTESA DELLA MUSICA
Nelle sale d’attesa allestite nel corridoi e nella palestra sono stati posizionati, su cavalletti di legno, scatti del concerto degli angeli del Santuario della Beata Vergine dei Miracoli. Non solo: “Ci sarà anche musica dal vivo, all’interno e probabilmente all’esterno, garantita da alcuni studenti delle scuole di musica” spiega Airoldi.

IL PERSONALE
Ci saranno, ad eseguire le vaccinazioni, una settantina di medici di famiglia che si alterneranno su turni di 6 ore. Con loro anche infermieri tra cui, ha tenuto a precisare il sindaco Augusto Airoldi “un nutrito gruppo, ben 14 sui 18 totale, del reparto rianimazione dell’ospedale di Saronno”. Ci saranno poi una quarantina di volontari di diverse realtà, dalla protezione civile alla Croce Rossa, che operano sul territorio : “A tutti loro non può che andare il nostro grazie”.

GLI UTENTI
Al centro saronnese arriveranno, portate ogni mattina dalla polizia locale che le preleverà dall’ospedale di Gallarate, le dosi esatte per le persone prenotate (quindi al momento si scoraggia la presentazione degli over80 senza prenotazione ndr). “Contrariamente a quanto si poteva prevedere in fase iniziale non sarà possibile prenotarsi solo per i residenti dei comuni del Saronnese e della Bassa Comasca ma anche per quelli degli altri comuni limitrofi secondo un criterio di prossimità” ha chiarito Airoldi spiegato l’allargamento del bacino d’utenza anche a comuni come Solaro, Ceriano Laghetto e Cesate.

LA PARTENZA
La prima dose sarà inoculata lunedì mattina alle 8. Nella prima fase saranno attive solo tre line per andare poi a pieno regime appena arriveranno i vaccini necessari.

19 Commenti

    • Certo, molto meglio l’inaugurazione della Schiranna con Fontana e i big regionali. Che pena i leghisti che rosicano

    • Mi pare che il Sindaco abbia detto che seguiranno indicazioni riguardo alla documentazione e alla preparazione necessaria

  1. parlate di documentazione da portare….e quale sarebbe ? debbo aspettare l’iscrizione per saperlo ?

  2. Sindaco e giunta in bella mostra , con foto ricordo ancor prima di iniziare , ma non soffriranno per caso di narcisismo ??….speriamo che quando inizierà funzionerà tutto ben e poi magari non sarebbe male anche una foto con i medici , infermieri ed addetti al servizio

    • Solo buon lavoro, anche offrire un po’ di “altro” a chi ci si rechera’ e dovra’ magari aspettare il suo turno qualche minuto.

  3. Piuttosto, avrei chiesto di sprecare due parole su dettagli come il tipo di vaccino, e dò già per scontato che sia l’unico presente e non si possa scegliere quale inocularsi, come per esempio è possibile nella rozza e retrograda Serbia. Come pure chi ha fatto la prima dose a Lurate è obbligato a tornarvi per la seconda iniezione, senza poterla ricevere a Saronno.

  4. Non capisco. Ho tentato oggi la prenotazione tramite la piattaforma delle Poste ma questa non mi propone il centro vaccini di Saronno. Mi si offre di andare a Paderno Dugnano, Busto A. o Limbiate.
    Qualcuno può darmi un chiarimento?

    • È così grande, bello, fantasmagorico, con musica e quadri, poltrona massaggiante per la brevissima attesa (50.000 euro spesi bene ne) con quelli di Saronnoamica che ti sventolano con la palma che naturalmente è già tutto occupato. 🙂

    • la piattaforma fa schifo tale e quale a quella precedente di Aria… ora non si deve aspettare per avere la data ma vengono proposti hub del tutto a caso

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.