MILANO – Lombardia verso la Zona arancione dell’emergenza coronavirus: un quadro in lento ma complessivo miglioramento fa pensare al governatore Attilio Fontana, che ne ha parlato stamane con i giornalisti, a questa possibilità ovvero di lasciare la Zona rossa dall’inizio della prossima settimana. Quando, dunque, potrebbero tornare regole meno restrittive su spostamenti, per diverse categorie di attività commerciali e per la scuola. Fontana ha preso spunto da valutazione dei dai relativi all’indice di incidenza della diffusione del virus e quelli sulla “pressione” sugli ospedali, e che dovranno essere rivalutati nelle prossime ore e domani.


Vuoi restare aggiornato sui dati della pandemia, sui divieti e sulle novità? Iscriviti al canale Telegram ilSaronno covid https://t.me/ilsaronnocovid

Dall’inizio della pandemia abbiamo sempre diffuso i dati relativi al contagio forniti dalle fonti ufficiale. Regione Lombardia diffonde quotidianamente un bollettino coi i dati relativi ai nuovi positivi emersi dall’elaborazione dei tamponi. Vengono conteggiati esclusivamente coloro che risultano positivi per la prima volta. Riportiamo il totale da inizio pandemia e la variazione giornaliera. Altri dati vengono forniti dai sindaci che hanno a disposizione i dati forniti dall’Ats nel cruscotto a loro dedicato. In questo caso oltre ai positivi ci sono anche i decessi, i guariti e in alcuni casi la fascia d’età.

Per informazioni generali sul Covid chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al medico pediatra.

08042021

2 Commenti

  1. “….lento ma complessivo miglioramento fa pensare al governatore Attilio Fontana….”
    ……………………….
    E pensare che c’era il pensiero
    Che riempiva anche nostro malgrado le teste un po’ vuote
    Ora inerti e assopiti aspettiamo un qualsiasi futuro
    Con quel tenero e vago sapore di cose oramai perdute
    Va’ pensiero su l’ali dorate
    Va’ pensiero su l’ali dorate

    sono versi di ” E pensare che c’era il pensiero” di Giorgio Gaber

  2. Ma i 100 morti di ieri in lombardia ti fanno pensare all’ arancione? Non è meglio forse pensare al nero?
    A meno che, a te della gente che muore in Lombardia non te ne frega niente.

Comments are closed.