SARONNO – Stamattina alle 11 si è tenuto il primo grande evento pubblico dall’inizio della pandemia. La cerimonia di inaugurazione dell’hub dell’ex Pizzigoni prima della sanificazione che si terrà domani in tempo per avere la struttura pronta ad accogliere al meglio i primi prenotati lunedì alle 8. (QUI LA DIRETTA DE ILSARONNO)

I PRESENTI
Era da tempo a Saronno non si vedeva un simile parterre di autorità: il senatore Alessandro Alfieri, il deputato Gianfranco Librandi, Alessandro Fermi presidente del consiglio regionale con il consigliere Samuele Astuti. Tanti anche i sindaci del comprensorio (Marco Giudici – Caronno, Evasio Regnicoli – Origgio, Luigi Cleridi – Uboldo, Ivano Campi – Gerenzano, Nilde Moretti – Solaro, Sergio Zauli -Rovellasca e Alberto Oleari Turate). Presenti anche il presidente del consiglio comunale Pierluigi Gilli con gli assessori Ilaria Pagani, Novella Ciceroni, Gabriele Musarò, Laura Succi e Giulia Mazzoldi. Non sono mancate anche le autorità militari col capitano della compagnia dei carabinieri Fortunato Suriano e quello della guardia di finanzia Gaia Sorge.
Invitati anche delegazioni dei volontari che si occuperanno della gestione della struttura, dalla protezione civile alla Croce rossa. In prima linea anche si occuperà materialmente delle vaccinazioni medici e infermieri.

LA CERIMONIA
E’ stata molto rapida: un saluto delle autorità (Alfieri e Fermi), il discorso del sindaco Augusto Airoldi seguito dal taglio del nastro. Quindi una rapida visita all’hub vaccinale.

NASTRI E FASCE
Addio nastro biancoceleste. Per la prima volta, dopo 5 anni, il nastro era il tradizionale tricolore e non quello personalizzato con i colori della città realizzato ad hoc dall’ex sindaco Alessandro Fagioli. Protagoniste anche la fasce tricolori: il sindaco Augusto Airoldi, ma anche il presidente del consiglio regionale Fermi, hanno posto l’accento sulle fasce tricolori indossate dai primi cittadini presenti (“un messaggio visivo di come rappresentiate le vostre comunità”) ma c’era anche quella del presidente del consiglio comunale Pierluigi Gilli di color biancoceleste. A tagliare il nastro è stato solo il sindaco.

IL FOCUS
Nella cartella stampa un pensiero del sindaco Augusto Airoldi accompagnato da un’immagine del “cuore” del concerto degli angeli del Santuario della Beata Vergine dei Miracoli. “E’ solo insieme che si supera questa pandemia. Saronno si è messa al servizio di tanti comuni e di tutti i cittadini che grazie a questo centro potranno recuperare una vita normale e sconfiggere la paura. Lo abbiamo fatto uniti con con tutte le istituzioni con i medici, gli infermieri e il volontariato che come noi credono in un nuovo futuro senza più il virus”.

LA MUSICA
Ha debuttato, grazie al primo dei volontari Bruno Billone, l’accompagnamento musicale. All’interno della sala principale dell’hub (la palestra dell’ex Pizzigoni) è stato posizionato il pianoforte che solitamente si trova nella sala del Bovindo di Villa Gianetti.

INVITI
Se ne è parlato alla vigilia con la stoccata di Emanuele Monti per il mancato invito alla cerimonia a cui oggi pomeriggio si è aggiunto qualche borbottio dagli esponenti politici cittadini per la doppia presenza degli assessori (presentazione e inaugurazione) a scapito dei consiglieri comunali.

12 Commenti

  1. Assembramento??? .. Airoldi&Librandi dedicatevi ad altro.. La politica non fa per voi.

    • Di sostanza caro Anonimo ce ne è davvero tanta! Solo chi è cieco e non vuole vedere può scrivere queste cose!

    • Bravo x cosa?? Giusto per capire. Oltre al Covid ci sono altri problemi a Saronno. Airoldi così non va bene. È evidente la sua difficoltà. Si dimetta.

  2. Come al solito l’assenza dei leghisti più in vista si è notata più delle fasce tricolori tra le cui fila la fascia bianco celeste era fuori luogo.
    L’evento non era una sagra paesana e contradaiola ma riguardava la salute dei cittadini, tralasciando il colore politico della maglietta che si indossa o che fa comodo indossare.

  3. Esempio di assembramento vergognoso.
    Avrei fatto partire il messaggio registrato da l sindaco al megafono qualche tempo fa.
    Forze dell’ordine multate tutti.
    Vergogna

  4. ASSEMBRAMÈNTO vedi foto .cattìvo esempio dei politìci.. dopo la passerella di propaganda Vergognatevi .

Comments are closed.