SARONNO – Consueto punto della situazione del lunedì mattina da parte del sindaco Augusto Airoldi sull’emergenza coronavirus a Saronno, in collegamento dal centro vaccinale dell’ex Pizzigoni di via Parini, inaugurato oggi, con gli studi dell’emittente comunitaria Radiorizzonti. “Attualmente in città i positivi sono 219, vediamo una curva che seppur di poco si abbassa, erano circa 250 la settimana scorsa” ha ricordato il primo cittadino. Che ha comunque messo in guardia: “Speriamo che questa decrescita sia confermata nei prossimi giorni, speriamo di non assistere a nuovi incrementi con l’introduzione da oggi della Zona arancione (ecco le regole, ndr) che consente la riapertura delle scuole al 50-75 per cento anche per le superiori e riaperture di molte attività. Di certo non bisogna abbassare la guardia”.

Come ha ricordato Airoldi, in città sono intanto aumentati i guariti, attualmente 3221, mentre i cittadini deceduti da inizio pandemia sono stati complessivamente 194. “Una buona notizia dalle nostre tre residenze anziani cittadina, le rsa sono tutte covid-free. Ai parenti degli ospiti chiediamo ancora un poco di pazienza prima di riabbracciare i loro cari, ci vuole ancora molta prudenza”.

12042021

4 Commenti

  1. Oh, finalmente è tornato a dare due numeri. L’avete votato per quello, è che se ne stava dimenticando. Grazie Sindaco, per sta settimana sei tranquillo.

  2. Saronno, la cittadina in provincia con la più alta percentuale di casi/abitanti… oltre il 9%
    Azioni dell’Amministrazione per contenere il contagio:… “speriamo che non crescano”.

  3. “speriamo di non assistere a nuovi incrementi con l’introduzione da oggi della Zona arancione” …un sindaco che fa un’affermazione simile significa che vive su Marte!
    E’ logico che aumenteranno, azioni in campo per contenerli? … moral suasion e giretto col megafono?

Comments are closed.