SARONNO – “Dal 26 aprile tornerà la zona gialla e scuole riapriranno completamente in presenza nelle zone gialle e arancione”. E’ stata la prima notizia data dal premier Mario Draghi alla conferenza stampa dopo la cabina di regia. “I ristoranti potranno restare aperti, dalla stessa data, anche la sera, ma solo con i tavoli all’aperto. All’aperto potranno riprendere anche gli sport.Le palestre potrebbero riaprire dal 1 giugno, mentre spiagge e piscine già dal 15 maggio”.

“Il governo con questa decisione ha preso un rischio basato sui dati, in miglioramento, dalla pandemia – ha proseguito il premier – ma si fonda sull’idea che i comportamenti alla base dei protocolli di riapertura siano rispettati, come l’uso delle mascherine e il distanziamento”.

“Sarà una prima fase dettata dalla gradualità – ha continuato il ministro Speranza – e che parte da un’evidenza scientifica ossia che all’aperto il contagio corre di meno. Questo sarà applicato alla ristorazione e non solo con l’auspicio che il quadro epidemiologico possa migliorare e con la campagna vaccinale passare ad ulteriori aperture”.

Non è mancato un bilancio sulla campagna vaccinale: “Va bene, con tante sorprese positive e qualcuna negativa e questo è stato fondamentale per prendere le decisioni sulle riaperture”.