CERIANO LAGHETTO – Diretta dall’ex bosco della droga, ieri pomeriggio, da parte del sindaco di Ceriano Laghetto, Roberto Crippa, presente assieme anche al suo vice Dante Cattaneo, entrambi pure nella veste di volontari del gruppo Gst, che si sta occupando della bonifica dell’area verde limitrofa alla ferrovia Saronno-Seregno. E’ dove sino ad un anno fa era fiorente lo spaccio di droga e dove in questi mesi i volontari hanno eseguito una colossale opera di pulizia. E dove a febbraio era andato il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, per il “taglio del nastro” dell’area ripulita dagli spacciatori.

“Siamo come sempre tornati, lo facciamo praticamente tutti i giorni, per verificare la situazione. L’impegno per allontanare i malintenzionati ha dato i suoi frutti, ora il bosco è tornato a germogliare e sta rinascendo, ed invito tutti a frequenteralo, in famiglia o per un giro in bici; non perdiamo l’occasione. Tra l’altro anche le restrizioni per il coronavirus probabilmente a breve diminuiranno, si potrà uscire di più e quindi ci sarà l’occasione di godersi questo principio di estate nei nostri boschi” ha rimarcato Crippa.

(foto archivio: a fine febbraio la visita all’ex bosco della droga anche da parte del governatore della Lombardia, Attilio Fontana)

18042021

3 Commenti

  1. Dopo i boschi liberi la piazza visto che l’avete trasformata in un parcheggio è anche disordinato

  2. adesso che i boschi sono sicuri si concentri sul paese visti i continui furti nella auto

Comments are closed.