SARONNO – Lo scorso lunedì sera, si è concluso con il decimo appuntamento il ciclo di conversazioni ed approfondimenti sul diritto pubblico e la prassi amministrativa che il Presidente del Consiglio Comunale ha proposto a Consiglieri ed Assessori quale introduzione ai princìpi fondamentali dell’ordinamento comunale e della terminologia tecnico-giuridica per lo svolgimento delle loro attività amministrative.

I nostri amministratori sono tornati sui banchi: gli incontri hanno accompagnato l’inverno dei partecipanti, oltre due dozzine, che hanno potuto evitare i pericoli delle riunioni in presenza, mediante collegamento a distanza, divenuto strumento efficace e rapido di comunicazione: oltre 24 ore di spiegazioni e discussioni. Le materie sono state trattate anche con l’ausilio di dirigenti e funzionari comunali, che – con la loro esperienza – hanno dato una lettura pratica ed applicata al bilancio, al Piano di Governo del Territorio e ad altre materie e tecniche, precedentemente illustrate in modo teorico. Un’iniziativa di formazione e di aggiornamento, in cui si sono alternati momenti di “lezione” a momenti di discussione e di approfondimento, anche in relazione ad argomenti dell’attualità amministrativa, sui quali i Consiglieri Comunali, in particolare, hanno potuto verificare le modalità di pre-parazione e di approvazione delle deliberazioni. Alla conclusione, un simpatico attestato di partecipazione a tutti, come segno dell’impegno che i partecipanti hanno profuso generosamente e con molto interesse per affrontare con maggiore adeguatezza l’esercizio del proprio mandato. Il gradimento dell’iniziativa comporterà l’organizzazione da parte della Presidenza del Consiglio di altri cicli di approfondimento ed illustrazione di temi legati alla pubblica amministrazione ed all’evoluzione normativa: oltretutto, imparare insieme serve a stemperare le differenziazioni politiche ed a creare un utile clima di collaborazione tra i Consiglieri, con un’ottima produttività.

Lieto per il positivo riscontro di questo primo gradino, il Presidente del Consiglio, Pierluigi Gilli, ha annunciato che, “perseguendo in questa ottica di continuo aggiornamento, si ricercheranno forme di collaborazione e di scambio con altre realtà formative, anche di natura specialistica, per offrire ai nostri eletti un ampio spettro di possibilità formativa”. “Non è escluso – conclude – che i futuri incontri possano riguardare non solo argomenti tecnico-giuridici, ma pure di carattere locale in altri àmbiti, dalla storia, alla politica, all’economia, ecc., per corroborare la cultura della formazione permanente e ragionata”.

2 Commenti

  1. All’Avvocato Gilli le mie congratulazioni per aver pensato, voluto e tenuto questo innovativo momento di formazione e crescita per i nostri rappresentanti eletti. Anche questa è aria nuova in un panorama politico spesso logoro e distante dalla comprensione delle persone. Questa iniziativa nobilita “la politica “ dandole credibilità. Quindi ribadisco il mio ringraziamento e auspico che questa iniziativa fortemente voluta dal presidente Gilli possa essere da viatico , anche in altri comuni. Conoscendola, Presidente, credo che in futuro ci riserverà altri momenti di positive riflessioni.

Comments are closed.