SARONNO – “Sono rimasto un po’ stupito nel vedere i pochi documenti forniti ai consiglieri per avere un quadro completo dei movimenti del bilancio (in merito alle due variazioni all’ordine del giorno del consiglio comunale di martedì ndr) ma poco male come consigliere comunale, vista la mancata convocazione della commissione Bilancio, mi sono preso cura di approfondire prima e in consiglio”.

Inizia così la nota del consigliere comunale Gianpietro Guaglianone (FdI) in merito alle variazioni di bilancio che l’ha visto esprimere un voto contrario nell’ultima seduta dell’assemblea cittadina. 

“Nella prima variazione di bilancio di 120.000 euro, ci sono 33.800 per incarichi professionali. Sono i soldi destinati a ben due addetti stampa (eh si saronnesi il tanto criticato staff del sindaco utilizzato dall’ ex sindaco Fagioli viene raddoppiato dall’Amministrazione Airoldi).  Per cinque anni le forze che oggi appoggiano il sindaco Airoldi si sono stracciate le vesti contro la spesa per lo staff del sindaco, per poi approvare l’assunzione di due dipendenti comunali con lo stesso compito. Non si venga a dire poi che l’Amministrazione paga due al prezzo di uno rispetto alle spese della gestione Fagioli. Non siamo al supermercato e anche le modalità hanno il proprio peso. Sono stati assunti quando ci sono posizioni da dirigente che ancora attendono una soluzione definitiva e settori comunali che necessiterebbero di nuovo personale ben più della comunicazione in cui ci pareva di aver capito che il sindaco fosse ferratissimo”.

Passa poi al secondo punto presentato dall’assessore Giulia Mazzoldi: “Nella seconda variazione ho chiesto proprio in consiglio il motivo di una variazione di 86.000 euro visto che la dicitura indicava genericamente impegni di spesa relativi a sistemi informatici. L’assessore Ciceroni mi ha confermato che la spesa è necessaria per l’efficentamento informatico dei sistemi legato anche all’emergenza covid. Le necessità sussistono certo ma non sono accettabili i tagli fatti per reperire questi fondi.

Meno 30.000 euro per le spese per la disciplina del traffico stradale e segnaletica sono gli strumenti che servono per agire sulla sicurezza stradale, non si possono contingentare. Meno 12.000 euro di interventi per scarichi abusivi/amianto abbandonato. In questo periodo aumenteranno anche le ristrutturazioni delle case e purtroppo come esperienza insegna ci sarà un aumento degli abbandoni ed anche purtroppo di amianto e l’amministarzione che fa? Tagli i fondi. L’assessore Ciceroni ha parlato di un bando ma non credo sia ancora stato vinto (ma sicuramente l’ufficio comunicazione ci dirà) Chiude il quadro 20.000 euro in meno per la manutenzione del verde pubblico. Ma come? Siamo nella bella stagione i parchi speriamo vengano sempre più utilizzati comprese le attrezzature per i più piccoli e si tagliano soldi per questi interventi?”

Da ex assessore Guaglianone ricara: “La mia solidarietà all’assessore all’Ambiente Franco Casali che subisce una perdita di 32.000 euro e se pensiamo anche alla mobilità di altri 30.000 euro. Anche se tutti questi importi dovessero essere il risultato di economie e ribassi d’asta andavano reinvestiti negli stessi settori per i motivi che ho già espresso e invece no, l’amministrazione sacrifica risorse importanti per ambiente e sicurezza stradale. E’ inaccettabile”

11 Commenti

  1. Airoldi fai le valigie. Non si può amministrare una città in questo modo. Dimissioni.

  2. Al netto che Fagioli per staff spendeva di piu’ per non froferire parola con i cittadini.
    Poi come dimenticarci di 900.000 euro per il campo della salamella.

  3. Si è preso cura di approfondire prima l’argomento? Davvero? Chi ha seguito al seduta in diretta ha avuto tutt’altra impressione

  4. Consigliere ! Faccia sentire forte la sua voce! Se le prospettive sono queste , ci troveremo ben presto in una immensa area dismessa ! Essere amministratori lungimiranti non vuol dire vedere solo i grandi progetti , ma saper anche mantenere in modo decoroso ciò che si ha . Basta farsi un giro per i parchi cittadini e non solo per notare come, dopo un lodevole sforzo sia economico che organizzativo, siamo ripiombati indietro di cinque anni. Verde mal tenuto, rifiuti (e non solo) ovunque, spaccio, uso smodato di sostanze alcoliche, uso delle aree a verde come latrine (per cani ed umani). E….. che vigila? Risposta .. Nessuno. La Polizia Locale (ovviamente non per propria volontà ma per volontà politica) è ritornata ad operare sull’onda di questa tanto proclamata Moral Suasion nel “limbo”.
    La preoccupazione per questa situazione, aggiunta a quella della pandemia stà fortemente minando la stabilità dei cittadini !

    • Sa che non mi ero accorto di aver vissuto in Svizzera per 5 anni…peccato avrebbe dovuto avvisarmi prima…

      • Probabilmente Lei vuol vedere solo quello che “politicamente” Le fa comodo. Stia sereno che la Confederazione Elvetica ha anch’essa i suoi bei problemi!

        • E se invece fosse il suo sguardo ad essere distorto?
          I suoi precedenti commenti sono acdir poco faziosi…

  5. Detto da chi ha deturpato un territorio per costruire pedemontana e brebemi…. Pedemontana poi, zona mozzate Cislago poco più di 500 mt con 2 uscite, rotatorie…. Certo che per chi ha costruito una manna dal cielo

Comments are closed.