SARONNO – “il parcheggio a Saronno Sud non si farà perché la Giunta non lo discuterà nemmeno con Ferrovie Nord” Sono le parole di Angelo Veronesi responsabile cittadino della Lega Lombarda che riaccende i riflettori del dibattito cittadino su un tema che ha infiammato l’inverno saronnese.

Nel protocollo d’intesa tra Saronno e Ferrovienord era stata stralciata la richiesta di un ampliamento del parcheggio di Saronno Sud. Una scelta fortemente criticata dalle opposizione e per la verità poco apprezzata anche da esponenti della maggioranza tanto che si era parlato comunque di una richiesta a Ferrovienord dell’intervento.

Nella delibera di giunta n. 34 dell’11 marzo 2021 è stato inserito lo stesso protocollo di intesa approvato in consiglio il 18 febbraio. A voce avevano garantito che avrebbero chiesto il parcheggio a Ferrovie, ma poi alla prova dei fatti non hanno aggiunto niente, quindi risulta evidente dallo scritto che non lo chiederanno. Sembra una cosa banale da dire, ma va detta per onorare la verità contro le bugie”,

Veronesi affonda: “Ci chiediamo come giustificheranno la questione i due consiglieri del Pd Mauro Rotondi e Mauro Lattuada che rassicuravano del contrario, anche loro a parole. Non è vero: se ne facciano una ragione e raccontino la verità ai cittadini.

Il sindaco Augusto Airoldi deve dire la verità ai cittadini. Ferrovie avrebbe dovuto investire 1 milione di euro a Saronno destinandolo al parcheggio a Saronno Sud. Qualcuno in maggioranza non era d’accordo nel fare un parcheggio? Lo si dica chiaramente. 1 milione di euro dove è finito? Sconto alle Ferrovie? L’amministrazione avrebbe potuto trattare con Ferrovie per fare loro investire 1 milione di euro da un’altra parte, invece è scomparso. 1 milione di euro di investimenti di Ferrovie svanito nel nulla. In più i cittadini ci troveranno a pagare di tasca propria la sistemazione della ex tratta Saronno Seregno che rimane di proprietà delle Ferrovie ed è solo stata concessa in comodato al Comune. Ai contribuenti ed alla Corte dei Conti piacerà sapere che i soldi dei cittadini verranno spesi per sistemare una proprietà privata?

“Abbiamo votato contro l’approvazione dei verbali della seduta del consiglio comunale del 18 febbraio perché si è nascosta la verità ai cittadini – continua Raffaele Fagioli capogruppo della Lega Lombarda in consiglio comunale – Per evitare di annunciare la verità ai cittadini ci hanno imposto un bavaglio impedendoci in modo assolutamente scorretto di votare un emendamento per inserire nel progetto di riqualificazione delle Ferrovia il parcheggio a Saronno Sud.

Lo hanno fatto apposta per evitare che Rotondi, Lattuada e chissà quanti altri consiglieri di maggioranza votassero a favore del nostro emendamento spaccando la maggioranza in consiglio comunale e impedendo al sindaco Augusto Airoldi di perseguire i suoi scopi.

In quell’occasione la maggioranza, divisa al suo interno ed a corto di argomenti, ha impiegato oltre mezz’ora di sospensione del consiglio per inventarsi uno stratagemma per imbavagliare il consiglio comunale.

La richiesta della Lega non è stata posta in discussione né in votazione ed il presidente del consiglio ha gestito la parte di riunione post-sospensione precludendo la possibilità di presentare e discutere un emendamento per inserire il parcheggio a Saronno Sud. Ora che il verbale svela la verità ci aspettiamo che il presidente del Consiglio Pierluigi Gilli spieghi ai cittadini le reali motivazioni del suo comportamento. I cittadini pretendono di sapere la verità.

15 Commenti

  1. signor Veronesi
    leggo
    “imbavagliare”
    “raccontino la verità”
    “per onorare la verità contro le bugie”
    se si mette davanti ad uno specchio e le ripete vedrà che le faranno un altro effetto.

    Paolo Enrico Colombo

    • Sig. Colombo io credo che l’attuale amministrazione debba comunque dare risposte a domande scomode dell’opposizione per fare chiarezza di fronte a tutta la cittadinanza , altrimenti non rispondere o fare solo polemica non è corretto

    • visto come sono andate le passare elezioni chi non è stato in grado di fare il sindaco è stato fagioli infatti lo hanno cacciato

  2. i cittadini volevano e pretendevano la verità anche quando eravate voi ad amminstrare la città ma ve ne siete guardati bene dal farlo. li avete snobbati per cinque anni, avete agito in totale disprezzo dei cittadini e adesso pretendete. ma per favore veronesi si dia una calmata, i cittadini vi hanno cacciato e adesso fatevene una ragione

  3. Mah.. Per corretto agire, io avrei chiesto anche se viene confermato che l’attuale parcheggio diventerà a pagamento!
    Anche qui a Saronno il SUD viene abbandonato e stavolta non se ne può incolpare la Lega.

  4. DOMANDA INCOMPLETA…PER UN MILIONE DI EURI
    A mio parere, manca un’altra e “essenziale” richiesta: che fine ha fatto l’area feste?  L’area feste: la priorità della precedente amministrazione!
    Secondo la versione della passata amministrazione il costo dell’area feste è di 634 mila euri per i terreni (già acquistati) e solo 100 mila euri per la realizzazione delle strutture, per un totale di 734 mila euri!  Ritengo che solo 100 mila euri (con consolidamento del terreno) per la realizzazione delle strutture non siano sufficienti, a fronte di un costo del terreno, come sopra visto, di ben 634 mila euro!
    A mio parere, il costo totale dell’area feste è di circa un milione di euri! Enorme importo che devono pagare i Saronnesi…
    Dopo la sonora sconfitta alle elezioni saronnesi dello scorso ottobre la passata amministrazione ha emanato tantissime esternazioni, usando tantissime parole, senza però mai usare due semplici e fatali parole: area feste!

    • L’area feste ora è passata di mano, nelle mani dell’attuale amministrazione ed è a loro che deve chiedere cosa ne farà.
      Cerchi di restare sul tema…se può!

    • Sig. Marino le elezioni comunali sono finite da oltre 6 mesi ; è ora di guardare avanti comiciando a fare domande a chi deve amministrare ora ; quindi la domanda dell’area feste la faccia ad Airoldi e aspetti con pazienza una sua risposta .

    • Rimoldi si studi i numeri, lei li spara a caso e poi la smetta, Fagioli non c’è più da un anno, inutile che continua a parlare di lui per giustificare i disastri dell’airoldo.

      • https://ilsaronno.it/2020/09/14/vanzulli-dal-bilancio-i-veri-numeri-delloperazione-area-feste-visto-che-ce-chi-divulga-dati-inesatti/

        A mio avviso, è curiosa la circostanza che dell’area feste (priorità e fiore all’occhiello della precedente amministrazione) l’attuale minoranza non ne chieda conto!
        Resta comunque il fatto, che farebbe dire al saggio senso popolare (espresso nella mia madre lingua – il dialetto): “l’è un debat”, è un debito, è una cosa solo negativa!
        Le amministrazioni passano, ma i “debiti” rimangono…a carico dei Saronnesi!

        • Complimenti Sig. Rimoldi, giusto continuare ad incalzare chi ha voluto un tale spreco di risorse pubbliche. Fa sorridere amaramente il tentativo di scaricare tale disastro su Airoldi il quale può ora solo aver il merito di fermare tale sperpero

      • Risposta irrispettosa quando viene chiesto all’interlocutore di smetterla. Il dialogo e il confronto civile e politico è parte di un bagaglio culturale che si acquisisce con lo studio e l’esperienza di vita.

Comments are closed.