GERENZANO – Anche il sindaco di Gerenzano, Ivano Campi, ha partecipato al video realizzato dal suo collega di Cinisi, Palermo, per lanciare un messaggio contro la mafia.

Così il Comune gerenzanese ricorda l’accaduto
Domenica la ricorrenza per il 43′ anniversario dell’assassinio di Peppino Impastato, giovane giornalista e attivista politico siciliano, barbaramente ucciso dalla mafia per le sue denunce ed inchieste. Giuseppe Impastato, meglio noto come Peppino (Cinisi, 5 gennaio 1948-Cinisi, 9 maggio 1978), è stato un giornalista, conduttore radiofonico e attivista italiano, noto per le sue denunce contro le attività di Cosa Nostra, a seguito delle quali fu assassinato il 9 maggio 1978.
Il sindaco Giangiacomo Palazzolo del Comune di Cinisi (Palermo), paese natale di Peppino, grazie alla collaborazione di tanti personaggi del mondo dello spettacolo e delle istituzioni, ha realizzato un video in ricordo di Peppino Impastato, che potete vedere al link sotto riportato. A questa iniziativa ha aderito anche il Comune di Gerenzano con il sindaco Ivano Campi:
Tutti insieme mostrano un cartello con una celebre frase di Peppino Impastato: “La mafia è una montagna di merda”.

10052021