SARONNO – “Cosa ci faceva Airoldi all’inaugurazione Aldi se lo trova un inutile consumo di suolo? Bugie o incompetenza amministrativa?” Inizia così il comunicato dell’ex presidente del consiglio comunale ed attuale capogruppo della Lega in consiglio, Raffaele Fagioli.

Il sindaco Augusti Airoldi, presente al taglio del nastro del supermercato Aldi, nel suo discorso afferma di non avere responsabilità per la costruzione di questo e altri supermercati scaricando la responsabilità alla precedente amministrazione.

Quindi il sindaco Airoldi sostiene che il Comune possa autorizzare l’apertura dei supermercati, ed è una affermazione che non corrisponde a verità: nessuno autorizza l’apertura di negozi o supermercati.

A Saronno il Piano di governo del territorio Pgt impedisce l’apertura di centri commerciali con superficie di vendita superiore a 2500 metri quadri. Per quanto riguarda tutte le altre aree, il Pgt del 2013 composto dal sindaco Luciano Porro, compagno di partito di Airoldi, consente di inserire superfici commerciali nei nuovi insediamenti. Ciò significa che il privato proprietario dell’area può costruire una serie di negozi di vicinato o un supermercato a patto che non si superino complessivamente i 2500 metri quadri di superficie di vendita per ogni area. Non è possibile per l’Amministrazione civica fare distinguo quando le regole sono scritte, a meno di agire in modo arbitrario contravvenendo alle regole scritte. Ci troviamo di fronte anche questa volta alle ennesime bugie elettorali, o a totale incompetenza amministrativa.

Per entrare nello specifico della questione, la pandemia, inoltre, ha insegnato che la capillarizzazione dei negozi di generi di prima necessità è un punto cruciale per affrontare situazioni di emergenza e, perché no, garantire ai cittadini servizi di prossimità senza fare uso delle auto. Una serie di minimarket farà bene al quartiere Matteotti, così come ad altre zone periferiche troppo spesso dimenticate. La libera concorrenza favorirà, mi auguro, il portafoglio dei saronnesi e la qualità dei prodotti.

Tornando invece sulla questione politica, cosa ci faceva il sindaco all’inaugurazione di uno dei supermercati che lui stesso definisce inutili consumatori di suolo? Un po’ di coerenza e onestà intellettuale avrebbero suggerito di farsi almeno rappresentare dall’assessore al Commercio, Giulia Mazzoldi, anziché arrampicarsi sugli specchi con un discorso ambiguo.

Raffaele Fagioli Lega Lombarda Saronno

27052021

19 Commenti

  1. Da ignorante. Domanda tecnica. Il centro di Saronno è strapieno di bar uno attaccato all’ altro. Ma non esiste una regola per distanziarli o comunque stabilire una quota massima?
    Per i supermercati che regola esiste?

  2. se non ci fosse andato avrebbe scritto ” perché non è andato indipendentemente sai suo convincimenti visto che è un primo cittadino e in quanto tale rappresentativo di tutti …. bla bla bla ” …. mi raccomando non cambiate almeno per i prossimi 4 anni e 6 mesi

  3. Adesso per giustificare le vostre varianti di pgt a favore dei supermercati va bene anche il covid?
    Guardi che proprio durante la pandemia ci sono bastati quille che avevamo, senza i futuri da voi voluti!

  4. Sindaco io c’ero stamattina a sentire il suo discorso e ad approfittare degli sconti di benvenuto del nuovo supermercato. Lei forse non mi ha visto (non sono alto come lei) di sicuro non mi ha visto il sig. Fagioli anche se ero poco dietro di lui ma lui era troppo intento a riprendere lei con la sua macchina fotografica.
    Il suo discorso è stato molto comprensibile e in linea con quello che lei ci ha detto venendo al quartiere Santuario (si, la famosa sera in fondo al viale Santuatio).
    Posso darle un consiglio non richiesto? Lasci perdere Fagioli, Veronesi e soci, la loro è tutta invidia

  5. E secondo lei cosa ci faceva, è pur sempre il sindaco. Ogni tanto bisognerebbe imparare a fare critiche con un minimo in più di buon senso.

  6. Inizialmente avevo letto “Lege depressa…” 😂😂
    Verrebbe da chiedergli come mai allora hanno votato 5 varianti a quel pgt?

  7. Xche ci voleva andare lui? Doveva vincere le eldzioni invece le ha perse. Airoldi c era xche è il primo cittadino e suo dovere è essere presente anche se nn concorda. Questo è il lavoro di un sindaco. Siindaco di tutti e non solo dei propri votanti

  8. Scusate la ignoranza ma il Comune non può decidere almeno quanti supermercati avere sul suo territorio o a quanta distanza devono stare uno dagli altri?

  9. In effetti il sindaco lo vedo di più a presenziare cose istituzionali, il supermercato mi sembra un pò degradante. Credo che cmq sia stato invitato alla apertura. Domanda, non ci era anche qualche ecclesiastico a benedire?

  10. Insomma se prima Airoldi diceva basta supermercati e poi va a inaugurrne uno nuovo con 3 assessori pensa di essere coerente o si è già dimenticato ??

Comments are closed.